copia coniugi anziani

Firenze, coppia di anziani senza cibo e riscaldamento, aiutata dai Carabinieri

A Firenze una coppia di anziani è stata aiutata dai Carabinieri; i coniugi, 87 anni lui e 84 lei, erano senza riscaldamento e senza cibo

Una storia triste ci arriva da Firenze. Una coppia di anziani era rimasta senza cibo e senza riscaldamento. Chiusi in casa, al freddo, senza soldi e senza provviste, i due coniugi hanno deciso di chiedere aiuto ai Carabinieri. Il riscaldamento si era rotto e avrebbero avuto bisogno di una stufetta di emergenza. Ecco cosa hanno fatto i Carabinieri.

Due anziani di Firenze, 87 anni lui e 84 anni lei, si sono trovati in difficoltà e, non sapendo come risolvere i loro problemi, hanno chiamato i Carabinieri. Il fatto è accaduto il 27 aprile 2020. Quando la pattuglia è arrivata a casa loro, li hanno trovati al freddo: il loro impianto di riscaldamento era guasto e non avevano i soldi per ripararlo.

coppia di anziani

I carabinieri hanno regalato loro una stufetta ma quando sono entrati all’interno dell’abitazione dei due coniugi, hanno scoperto che non avevano più nulla in frigorifero. L’ottantasettenne ha raccontato agli uomini dell’arma di avere difficoltà economiche, aggiungendo che la signora che li aiutava di solito non poteva più venire. Loro avevano paura ad uscire di casa a fare la spesa per paura di ammalarsi.

donna anziana

Una situazione terribile che ha commosso i Carabinieri che hanno contattato la Polizia Municipale. Il caso è stato segnalato ai Servizi Sociali che si sono attivati per aiutare i due anziani che hanno ricevuto subito un aiuto per le prime necessità.

carabinieri

La Protezione Civile allertata dai Servizi Sociali del comune, si è attivata per consegnare alla coppia di anziani pasti per tutta la durata dell’emergenza. Nel frattempo, il loro caso è stato preso in carico e i due coniugi saranno seguiti e accuditi anche in seguito, in maniera continuativa.

Fortunatamente, questa storia è finita bene per i due protagonisti ma molte altre storie, simili alla loro, finiscono male. Le persone fragili, gli anziani, i malati, i disabili, dovrebbero essere aiutati da tutti noi. Se avete dei vicini che sembrano in difficoltà, intervenite o segnalate il loro caso a chi di dovere.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Omicidio di Chiara Ugolini: Emanuele Impellizzeri si uccide in carcere

Omicidio di Chiara Ugolini: Emanuele Impellizzeri si uccide in carcere

La denuncia di una madre, per l'errore dei medici alla sua bambina

La denuncia di una madre, per l'errore dei medici alla sua bambina

Ancona, Irene Emili è morta a 20 anni, dopo aver accusato un forte mal di testa

Ancona, Irene Emili è morta a 20 anni, dopo aver accusato un forte mal di testa

Sonia Bruganelli lacrime a Verissimo: "Mia figlia ha avuto un infarto"

Sonia Bruganelli lacrime a Verissimo: "Mia figlia ha avuto un infarto"

Alexandro Riccio si è tolto la vita in carcere: aveva ucciso la moglie e il figlio di 5 anni

Alexandro Riccio si è tolto la vita in carcere: aveva ucciso la moglie e il figlio di 5 anni

Giulia Segato, l'sms ai genitori prima di morire in un incidente

Giulia Segato, l'sms ai genitori prima di morire in un incidente