autopsia bianca

I primi risultati dell’autopsia eseguita sul corpo di Bianca Corengia, la 13enne morta per un malore ed una febbre

Bianca Corengia morta a 13 anni dopo la febbre molto alta, arrivati i primi risultati dell'autopsia

Una perdita davvero straziante è quella che ha colpito la comunità di Tavernola, due giorni prima di Pasqua. Purtroppo Bianca Corengia la 13enne colpita da malore e da una febbre molto alta, ha perso la vita nonostante i tentativi dei medici di salvarla.

autopsia bianca

Sono in corso tutte le indagini del caso per questo straziante episodio, che ha portato all’improvvisa scomparsa di una ragazzina, che fino a quel momento non ha mai avuto grandi problemi di salute.

I fatti sono avvenuti nella giornata di venerdì 7 aprile. Precisamente nell’abitazione in cui la ragazzina viveva con la famiglia a Tavernola, che si trova nella provincia di Como.

Bianca aveva sintomi influenzali e fino a quel momento per i genitori la situazione sembrava essere sotto controllo. Non aveva altri problemi di salute.

autopsia bianca

Tuttavia, in quella giornata la febbre della ragazza continuava a salire e nonostante i farmaci, non ne voleva sapere di scendere. Ha perso anche i sensi. Per questo motivo i familiari hanno deciso di trasportarla d’urgenza all’ospedale Sant’Anna, di San Fermo della Battaglia.

Hanno disposto il trasferimento, in elisoccorso, al nosocomio di Bergamo. Però è proprio qui che poco dopo il suo arrivo, Bianca ha perso la vita.

I primi risultati dell’autopsia eseguita sul corpo di Bianca Corengia

In tanti sono rimasti sconvolti da questa perdita così improvvisa e straziante. Gli inquirenti anche per far luce sulla vicenda, hanno deciso quindi di disporre l’autopsia sul corpo.

Da ciò che riporta Il Giorno, dall’esame è emerso che purtroppo la 13enne ha perso la vita per un’infezione batterica, che ha avuto un decorso fulminante. Ora il medico ha a disposizione circa 60 giorni prima di poter riconsegnare la relazione completa.

autopsia bianca

Il funerale di Bianca è in programma nella giornata di oggi, giovedì 13 aprile. Però sono davvero tante le persone che in queste ore stanno cercando di mostrare affetto e vicinanza alla sua famiglia, colpita dall’improvvisa e straziante perdita.