figlia alice

Il disegno straziante della figlia di Alice Neri, mostrato a Ore 14

Il disegno straziante della figlia piccola di Alice Neri, mandato dal padre alla trasmissione Ore 14

Nella puntata di ieri, mercoledì 7 dicembre, di Ore 14, il programma che va in onda su Rai2, il marito di Alice Neri ha mandato un disegno che ha fatto la figlia, dopo il decesso della madre. La giovane è stata ritrovata senza vita nella sua auto, avvolta tra le fiamme.

figlia alice

Il padre della piccola, in esclusiva alla trasmissione che va in onda su Rai2, ha voluto far vedere a tutti quel disegno con un significato straziante.

L’inviata che ha parlato a lungo con Nicholas ha spiegato al conduttore che in quel disegno si vede l’uomo con grandi mani e con delle lacrime agli occhi. Ovviamente, l’intera famiglia della donna è disperata per la sua improvvisa scomparsa e per come si sono svolti i fatti.

Tutti i presenti, nel vederlo, non hanno potuto far a meno di notare quelle lacrime che ha disegnato la bimba. Hanno anche voluto far notare che molto probabilmente era una bravissima madre.

figlia alice
CREDIT: ORE14, RAI2

Questo perché nell’immagine si vedono delle grandi mani e nei disegni dei bambini, vengono descritte come segno di affetto che ricevono. Vederlo è stato qualcosa di straziante.

Il delitto di Alice Neri

La scomparsa di questa giovane madre è avvenuta nella giornata di giovedì 17 novembre. Sarebbe uscita da lavoro intorno alle 16.30, ma ha fatto rientro a casa solo due ore dopo.

Il marito le aveva chiesto dove fosse, ma lei non ha mai specificato nulla, ha sempre detto che stava arrivando. Tuttavia, dopo aver salutato la figlia è uscita di nuovo, con gli stessi abiti con cui era andata a lavoro, per fare un aperitivo con un collega.

L’uomo in realtà sapeva che stava con una sua amica. Alice ed il ragazzo rimangono allo Smart Café per 7 lunghe ore. Escono da lì alle 2 di notte, quando il locale stava per chiudere.

figlia alice

Lei, però, prima di ripartire rimane chiusa in auto completamente sola, per 10 lunghi minuti. Quando accende il motore, invece di prendere la via verso casa, prende per la direzione opposta. Alla fine la ritrovano ormai senza vita all’interno della sua auto, che era avvolta dalle fiamme.