Il dramma di Jelena Dokic

Il dramma di Jelena Dokic: “Sono quasi saltata dal balcone del mio 26° piano per togliermi la vita”

La campionessa di tennis Jelena Dokic ha raccontato il suo dramma, ha cercato di togliersi la vita da un balcone al 26° piano

Jelena Dokic, l’ex campionessa di tennis, ha raccontato il suo dramma e il periodo oscuro che ha travolto la sua vita negli ultimi mesi. Lo scorso 28 aprile si è quasi tolta la vita ed ha voluto rivelarlo suo suo account social, lasciando sconvolto l’intero mondo dello sport.

Il dramma di Jelena Dokic

In molti conoscono in suo passato e le violenze del padre che la campionessa è stata costretta a subire e superare. In seguito, ha iniziato una dura battaglia contro l’ipertiroidismo. Ha iniziato a soffocare la sua sofferenza e i suoi pensieri di farla finita, nel cibo.

Lo posso confermare per esperienza personale. È così che ho affrontato le mie sofferenze, la depressione e i pensieri suicidi. Se non avessi trovato un meccanismo di difesa nel cibo, chissà se oggi sarei qui.

E come se non bastasse, è arrivata la separazione con il suo compagno, dopo 18 lunghi anni di amore. Aveva raccontato di quanto la cosa le facesse male e di come aveva sempre dato tutta se stessa per quel rapporto:

Il dramma di Jelena Dokic

Spero che ci sia ancora felicità e amore da qualche parte là fuori ad aspettarmi. È difficile, sto soffrendo, sono ferita, sono persa e in questo momento si tratta solo di poter alzarmi dal letto la mattina e mettere un piede davanti all’altro. Dovrò imparare di nuovo a camminare prima di poter correre quando si tratta di amore e felicità, ma darò tutto me stessa a questo processo di guarigione. Sono una combattente e combatterò fino alla fine.

Il quasi suicidio della campionessa Jelena Dokic

Nel suo lungo e recente sfogo, Jelena Dokic ha raccontato:

28.04.2022: sono quasi saltata dal balcone del mio 26° piano per togliermi la vita. Non dimenticherò mai il giorno. Tutto è sfocato. Tutto è scuro. Nessun suono, nessuna immagine, niente ha senso… solo lacrime, tristezza, depressione, ansia e dolore. Gli ultimi sei mesi sono stati duri. È stato un pianto costante ovunque. Dal nascondermi in bagno quando ero al lavoro per asciugarmi le lacrime in modo che nessuno le vedesse, al pianto inarrestabile a casa tra le mie quattro mura, è stato insopportabile. I continui sentimenti di tristezza e dolore non stavano scomparendo e la mia vita è stata distrutta. Mi biasimo, non penso di essere degna di amare e ho paura.

Il dramma di Jelena Dokic

La campionessa di tennis ha poi rivelato che oggi si sente bene e che è riuscita a riemergere da quel buco nero, grazie ad un aiuto professionale. Ha voluto raccontare il suo dramma, per aiutare tutte le persone che stanno affrontando un momento come il suo.

Sappiate che non siete soli. Non ho intenzione di dire che sto andando alla grande ora, ma sono decisamente sulla strada della guarigione. Alcuni giorni sono migliori di altri e a volte faccio un passo avanti e poi un passo indietro ma sto lottando e credo di poter superare questo. Credo in quanto segue: va bene sentire quello che provo, va bene sentirsi tristi, continuare a combattere e tornare indietro. Questo è quello che sto cercando di fare ed è quello che mi fa andare avanti. Non vergognatevi di quello che provate. Va bene sentirsi in questo modo e si può tornare indietro. È possibile, continuate a crederci. Vi amo tutti, tornerò più forte che mai.