Ordinanza Marco Marsilio

Il Governatore Marsilio ha firmato l’ordinanza: Abruzzo zona rossa

Dal 18 novembre fino al 3 dicembre, anche l'Abruzzo diventerà zona rossa: l'ordinanza di Marco Marsilio

Nella serata di ieri, 16 novembre, il Governatore Marco Marsilio ha firmato una nuova ordinanza. Da domani, 18 novembre, anche l’Abruzzo diventerà zona rossa, fino al prossimo 3 dicembre. Dopo ore di polemiche e opinioni contrastanti, si è deciso di non chiudere le scuole fino alla prima media, come previsto dal nuovo Dpcm. Dalla seconda media, si dovrà procedere con la didattica a distanza.

Marsilio ha spiegato che pur avendo valutato la chiusura di tutte le scuole, la richiesta non è stata accolta poiché non ci sono strumenti che possano sostenere le famiglie in una situazione così difficile. Una situazione che, senza congedi parentali e bonus baby-sitter, diventerebbe insostenibile.

Ordinanza Marco Marsilio
Credit foto: Marco Marsilio – Facebook

Scattano quindi, da domani, come previsto dal Dpcm, le chiusure di tutti i negozi, dei bar e ristoranti, dei centri commerciali, centri estetici e di tutte le attività ritenute non necessarie durante l’emergenza sanitaria. Resteranno aperte farmacie, tabaccherie, attività di generi alimentari, edicole, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri.

Non sarà più possibile muoversi all’interno dei comuni, se non per ragioni di stretta necessità.

Ordinanza Marco Marsilio
Credit foto: Marco Marsilio – Facebook

Sarà ancora possibile svolgere attività fisica in forma individuale nei pressi delle proprie abitazioni. Chiusi anche musei, teatri, palestre, sale giochi e scommesse, bingo. I mezzi di trasporto pubblico dovranno ridurre al 50% il carico dei passeggeri (ciò non vale per gli scuolabus).

L’asporto sarà consentito fino alle ore 22:00. Mentre per quanto riguarda la consegna a domicilio, non ci sono restrizioni.

La decisione di Marsilio di fronte alla situazione degli ospedali

Credit video: TVSEI – YouTube

Marsilio ha poi spiegato che la decisione è arrivata per via della tragica situazione delle strutture sanitarie.

Ordinanza Marco Marsilio
Credit foto: Marco Marsilio – Facebook

Vi rendete conto di quante sono le persone negli ospedali? La capacità delle strutture è molto limitata. Ascoltiamo il grido di dolore dei medici, degli infermieri e dei pazienti, che hanno difficoltà ad accedere al Pronto Soccorso e nei reparti di Terapia Intensiva.

Usare il principio di precauzione e cercare di fermare la curva, prima che la situazione negli ospedali diventi assolutamente ingestibile. Ovunque c’è bisogno di posti letto.

Tragedia a Padova: sale al terzo piano di un albergo abbandonato e si toglie la vita davanti agli occhi della mamma. I motivi dietro al gesto

Tragedia a Padova: sale al terzo piano di un albergo abbandonato e si toglie la vita davanti agli occhi della mamma. I motivi dietro al gesto

Grave incidente stradale, mamma Stefania non ce l'ha fatta: si è spenta dopo ore di agonia

Grave incidente stradale, mamma Stefania non ce l'ha fatta: si è spenta dopo ore di agonia

Bimba di 11 anni intubata a Bologna per Covid: forse soffre di una malattia cronica

Bimba di 11 anni intubata a Bologna per Covid: forse soffre di una malattia cronica

Dramma nel milanese: Andrea muore a 23 anni

Dramma nel milanese: Andrea muore a 23 anni

INPS richiede indietro i bonus di 600 euro pagati nel 2020, chi deve restituirlo

INPS richiede indietro i bonus di 600 euro pagati nel 2020, chi deve restituirlo

Morte Viviana e Gioele, la denuncia: "Ci fanno visionare i corpi, ma con una richiesta illogica"

Morte Viviana e Gioele, la denuncia: "Ci fanno visionare i corpi, ma con una richiesta illogica"

Genitori morti per coronavirus in casa: li scopre la figlia di 11 anni

Genitori morti per coronavirus in casa: li scopre la figlia di 11 anni