La triste storia di Laura Powell

Laura Powell, giovane Youtuber britannica, è morta a 15 anni dopo una lunga lotta con un tumore

Il commosso ricordo della mamma e del papà di Laura Powell, la giovane youtuber morta a 15 anni per un gravissimo tumore

Una notizia drammatica è arrivata nelle scorse ore dall’Inghilterra. Laura Powell, diventata famosa su YouTube, è morta a soli 15 anni, dopo aver lottato a lungo con un tumore che, alla fine, non le ha lasciato scampo. Negli ultimi anni aveva raccontato la sua battaglia nei suoi video, commovendo migliaia di utenti e dando sostegno a chi si trovava o si trova nella sua stessa situazione.

La triste storia di Laura Powell

Solo 15 anni, una bellezza ed una brillantezza rare che l’avevano portata a diventare famosa sulla piattaforma di YouTube. Proprio sul sito famoso in tutto il mondo, Laura aveva raccontato tutta la sua battaglia contro il cancro che l’aveva afflitta quando aveva solo 9 anni.

Il suo soprannome online era Big C Little Warrior, che tradotto vuol dire “Piccola Grande Guerriera”.

Dalla diagnosi di cancro, arrivata 6 anni fa, quando aveva solo 9 anni, Laura Powell ha lottato con tutte le sue forze. Inizialmente pareva che stesse avendo la meglio sulla malattia. Ma 5 anni dopo, l’anno scorso, il tumore si è ripresentato più aggressivo che mai, spegnendo tutte le speranze della piccola e della sua famiglia.

Laura ha trascorso l’ultimo periodo in una struttura paliativa. Questa decisione, hanno spiegato i genitori, affranti per la dolorosa perdita, è stata la migliore che potessero prendere in quel momento.

Le parole dei genitori di Laura Powell

La triste storia di Laura Powell

In un’intervista, la mamma della giovane blogger ha detto:

All’inizio è stata dura prendere la decisione di mandarla in una struttura paliativa. Sapevamo che quello voleva dire soltanto una cosa… Che era finita. Col passare dei giorni, però, quella si è rivelata la scelta migliore che potessimo fare. Avevano trascorso gli ultimi anni a fare praticamente più da badanti che da genitori. In quella struttura, invece, siamo riusciti ad essere semplicemente mamma e papà.

Essere al Bluebell Wood alla fine ci ha dato la possibilità di trascorrere insieme del tempo di qualità che altrimenti non avremmo avuto. Non dovevamo preoccuparci di niente. I nostri pasti venivano cucinati per noi, la famiglia poteva visitare e le infermiere aiutavano a prendersi cura di Laura. Tutto è stato curato per noi.

La triste storia di Laura Powell

Ha voluto parlare anche il papà dell’influencer, Mark Powell.

Bluebell Wood è stato inestimabile per noi. Tutti sono così cordiali, calorosi e accoglienti e niente è mai stato di troppo disturbo. Ha fatto una grande differenza in quella fase della sua vita. C’era sempre molto da fare per il fratello e la sorella di Laura e tutto è stato semplicemente curato per noi.

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Pier Francesco Carofano, il 19enne che si è sparato un colpo alla testa dopo un litigio con i genitori, non ce l'ha fatta

Pier Francesco Carofano, il 19enne che si è sparato un colpo alla testa dopo un litigio con i genitori, non ce l'ha fatta

Puglia: ragazza di 16 anni travolta e uccisa da un treno in corsa

Puglia: ragazza di 16 anni travolta e uccisa da un treno in corsa

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Denise Pipitone: diffuso il nuovo Age Progression 2021. Ecco come potrebbe essere oggi

Denise Pipitone: diffuso il nuovo Age Progression 2021. Ecco come potrebbe essere oggi

Lutto a Spoltore, Gaia Pangiarella è morta a soli 19 anni

Lutto a Spoltore, Gaia Pangiarella è morta a soli 19 anni

Cosa prevede e quando sarà valido il nuovo DPCM firmato da Giuseppe Cont

Cosa prevede e quando sarà valido il nuovo DPCM firmato da Giuseppe Cont