La tragedia di Lorenzo Guerrieri

Lorenzo Guerrieri, di soli 19 anni, si tuffa in acqua e muore: aperta un’indagine

L'ipotesi più accreditata è quella di un malore, ma non si esclude che Lorenzo Guerrieri abbia urtato qualcosa durante il tuffo in acqua

Dramma devastante lo scorso sabato nelle acque di Ventotene, sul litorale laziale, dove un giovane di soli 19 anni, Lorenzo Guerrieri, ha perso la vita in cause ancora da chiarire. Era con degli amici e quando si è tuffato, molto probabilmente ha accusato un malore che ne ha decretato il decesso. Sarà l’autopsia disposta dalla procura di Cassino a chiarire le esatte cause di morte del giovane.

La tragedia di Lorenzo Guerrieri

L’ennesima tragedia in mare sulle coste italiane si è verificata nella giornata di sabato 27 agosto, a Ventotene, la bellissima isoletta a pochi chilometri dalle coste laziali sul mar Tirreno.

Paesaggi e fondali mozzafiato di quella zona, da sempre attirano le attenzioni di appassionati di immersioni. E proprio per quel motivo, il giovane Lorenzo era andato lì.

Da Roma, città in cui viveva e studiava, era partito con degli amici e aveva affittato una barca per delle escursioni in mare. Era un sub esperto e proprio il giorno prima aveva effettuato delle immersioni.

Quel giorno, però, non avendo con se l’attrezzatura adeguata, aveva scelto di fare solo snorkeling e di rimanere quindi in superficie ad osservare i fondali.

Qualcosa, però, è andato storto. Subito dopo essersi tuffato in acqua è sparito sotto alla superficie. I suoi amici, non vedendolo riemergere si sono allarmati e lo hanno cercato, trovandolo a venti metri di profondità e privo di sensi.

Per Lorenzo Guerrieri non c’è stato nulla da fare

La tragedia di Lorenzo Guerrieri

I ragazzi hanno recuperato il corpo esanime di Lorenzo Guerrieri e lo hanno riportato sulla barca e poi verso la riva.

Lì i soccorritori allertati hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma ogni loro tentativo purtroppo si è rivelato vano.

I sanitari hanno poi trasportato il ragazzo all’obitorio dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, dove nelle prossime ore verrà svolta l’autopsia richiesta dalla Procura.

I risultati dell’esame, insieme all’indagine dei militari della Guardia Costiera, aiuteranno a fare maggiore chiarezza sulla dinamica dell’incidente e sulle cause della morte.

La tragedia di Lorenzo Guerrieri

L’ipotesi più accreditata è quella di un malore improvviso che avrebbe stroncato la vita del ragazzo. Lorenzo, però, come confermano i familiari, era sanissimo.

Non si esclude ancora, al momento, l’ipotesi che abbia potuto urtare uno scoglio o altro durante il tuffo.

Seguiranno aggiornamenti.