La storia del piccolo Luke Meyveci

Luke Meyveci ha perso la vita a 2 anni, due giorni prima del suo compleanno: “Si è addormentato e non si è più svegliato”

Tutti aspettavano il giorno del suo compleanno, avrebbe compiuto 3 anni. Luke Meyveci si è spento nel sonno due giorni prima

La storia del piccolo Luke Meyveci arriva da New York e ha commosso il mondo intero.

La storia del piccolo Luke Meyveci

Essere genitori è forse una delle cose più difficili, spesso una madre e un padre perdono la pazienza, si arrabbiano, si domandano come facciano a continuare finché i loro bambini non diventeranno abbastanza grandi da badare a se stessi. Ma alla fine di ogni giornata, vanno a letto con il cuore pieno di amore e pensano che mai immaginerebbero la propria vita senza i loro figli.

La storia del piccolo Luke Meyveci

Ed è ciò che accadeva anche ai genitori del piccolo Luke, finché la vita non li ha messi davanti ad un dolore troppo grande da sopportare.

Lo scorso 14 ottobre, il bambino dei due anni si è messo a letto come ogni sera, si è addormentato, ma non si è più svegliato.

Luke Meyveci avrebbe compiuto 3 anni

Due giorni dopo avrebbe compiuto tre anni. Era stato operato al cuore e le improvvise complicazioni non gli hanno lasciato scampo. Oggi i suoi genitori Lanciano un appello sul web e chiedono a tutte le mamme e a tutti i papà di godersi i propri figli, perché la vita è imprevedibile.

Luke era il bambino più felice dolce affettuoso, illuminava ogni stanza in cui entrava con i suoi grandi occhi e le sue lunghe ciglia. Amava andare a scuola, giocare con le sue macchinine e amava spider-man. Era un fratellino perfetto, era il bambino più bello del mondo. Un giorno si è addormentato e se n’è andato pacificamente in Paradiso tra le nostre braccia. Ma mai nei nostri peggiori incubi ci saremmo aspettati che ciò accadesse al nostro bambino.

La storia del piccolo Luke Meyveci

La famiglia del piccolo Luke Meyveci è passata dal pianificare il suo compleanno di tre anni, a pianificare il suo funerale.

La sua mamma, due giorni dopo la sua perdita, il giorno del suo compleanno, ha pubblicato uno straziante post su Facebook. 14 foto del suo bambino, per ricordarlo come era appena nato e durante la crescita, immagini che lo raffiguravano allegro e spensierato, felice fino al suo ultimo respiro.

Ti celebreremo oggi e ogni giorno. Sei il bambino più bello ed è stato incredibile vederti crescere in questi ultimi tre anni.