addio elena

L’ultimo straziante addio alla piccola Elena Del Pozzo: in chiesa erano presenti anche i nonni materni

Lacrime, dolore e rabbia hanno accompagnato la piccola Elena Del Pozzo nel suo ultimo addio: erano presenti i nonni materni

È stato celebrato nel pomeriggio di ieri, mercoledì 22 giugno, il funerale della piccola Elena Del Pozzo e come tutti avevano immaginato, ad attenderla c’era una grande folla. Tutti erano lì, perché considerano la bimba come la figlia di tutti.

addio elena

Martina Patti, la madre di 23 anni, ha messo fine alla sua vita in preda ad una furia omicida. Il movente è ancora avvolto nel mistero, ma per i suoi familiari era gelosa del rapporto che la piccola aveva con il papà.

La folla ha atteso l’arrivo della piccola bara bianca davanti la chiesa e quando l’hanno vista arrivare, hanno battuto a lungo le mani.

Il vescovo Luigi Renna nella sua omelia, ha chiesto a tutti di rispettare i bambini, soprattutto di non usarli per baratti o per ricatti. Inoltre, ha chiesto anche di non odiare Martina Patti, nonostante ciò che ha fatto.

addio elena

Sulla piccola bara bianca c’era la foto della piccola Elena con il camice bianco da dottore, perché voleva imitare la zia. Durante il rito però, ci sono stati anche dei momenti di tensione, perché all’interno della chiesa erano presenti i nonni materni.

L’uscita della bara della piccola Elena Del Pozzo

Lacrime, commozione, ma anche tanta rabbia hanno accompagnato la piccola nel suo ultimo addio. Alla fine della messa, tutti i presenti hanno lanciato in aria dei palloncini bianchi ed urlato il suo nome per diversi minuti.

Il papà Alessandro si è appoggiato sulla bara in lacrime e l’ha accarezzata per diverso tempo. Non voleva lasciar andare la sua bimba, alla quale aveva promesso amore e protezione, ma non aveva capito che avrebbe dovuto proteggerla anche da sua madre.

La comunità di Mascalucia ha rispettato il lutto cittadino, chiesto proprio dal sindaco Vincenzo Magra.

addio elena

Il corteo funebre in più, ha accompagnato la bara fino a piazza Duomo. Subito dopo, invece, i familiari più stretti si sono riuniti nel cimitero del paese, dove la piccola riposerà per sempre.