marta morta

Lutto a Briga Novaresa: Marta Allegra è morta a 20 anni, colpita da un malore

Lutto in provincia di Novara, Marta Allegra è morta a 20 anni, dopo un malore improvviso la mattina di Santo Stefano

Un grave lutto è quello che ha colpito la piccola comunità di Briga Novarese. Purtroppo una ragazza di soli 20 anni, chiamata Marta Allegra ha perso la vita nella sua abitazione, a causa di un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. Ora saranno solo gli ulteriori esami a dare altre risposte.

marta morta

Per la famiglia e per tutti i loro cari, doveva essere un periodo di festa, che invece si è trasformato in qualcosa di molto straziante. Non è ancora chiaro se abbiano disposto o meno l’autopsia sul corpo.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, i fatti sono avvenuti nella mattinata di lunedì 26 dicembre, a Santo Stefano. Precisamente nell’abitazione della famiglia, che si trova a Briga Novarese, nella provincia di Novara.

Marta fino a quel momento sembrava stare bene. Non aveva mai avuto gravi problemi di salute. Infatti, il giorno di Natale era anche andata a cantare alla messa del suo paese, insieme ad alcune sue amiche.

marta morta

Tuttavia, è solo la mattina successiva che è avvenuto l’impensabile. La ragazza ha avuto un malore improvviso, davanti agli occhi dei suoi familiari.

Quest’ultimi si sono subito preoccupati e con la speranza di poterle salvare la vita, hanno lanciato tempestivamente l’allarme ai sanitari.

Il decesso improvviso di Marta Allegra dopo il malore

I medici intervenuti nella casa della famiglia, hanno cercato di rianimarla a lungo. Però, alla fine, non hanno avuto altra scelta che arrendersi. Purtroppo quel malore per lei è stato fatale.

Ora a svelare l’esatta causa che ha portato alla sua straziante scomparsa, saranno solo gli ulteriori esami. Non è ancora chiaro se il pm deciderà di disporre o meno l’autopsia sul corpo.

marta morta

Lavorava in una società di vigilanza della zona ed era una giovane solare e piena di vita. Fino a quel momento non aveva mai avuto gravi problemi di salute. Ha lasciato i genitori Roberta ed Antonello, la sorella Sofia e tutte le persone che la conoscevano e le volevano bene.