È morto Jhonny Pacheco, l'inventore della salsa

Lutto nel mondo della musica: è morto il padre della mitica salsa

Si è spento per sempre Jhonny Pacheco, una vera leggenda della musica latino americana

Giorni tristi per tutti gli amanti della musica latino-americana. Lo scorso 15 febbraio, infatti, si è spento per sempre Jhonny Pacheco all’età di 85 anni. Era ricoverato nel New Jersey, in America, per una brutta polmonite. Era conosciuto in tutto il mondo per essere stato uno dei padri fondatori della mitica salsa.

È morto Jhonny Pacheco, l'inventore della salsa

D’altronde lo cantava anche lui stesso in una delle sue hit più famose: “Yo soy salsa“, che letteralmente tradotto in italiano significa “Io sono la salsa“. E come dargli tolto, visto che dalla fine degli anni 50, anni in cui ha esordito nella sua carriera da cantante, Pacheco è diventato a suon di musica uno dei massimi esponenti di questo genere musicale.

La salsa, quella musica e quel ballo cosi soavi e sensuali che, almeno una volta nella vita, chiunque ha ascoltato o ballato almeno per una volta nella vita.

Jhonny aveva 85 anni e da un po’ si era ammalato di una grave forma di polmonite, che alla fine lo ha portato via. Era ricoverato in un ospedale a Teaneck, piccola cittadina del New Jersey, negli Stati Uniti, fino a ieri, quando ha esalato il suo ultimo respiro.

A dare l’annuncio della sua dipartita, ci ha pensato la sua famiglia, che si è mostrata devastata da questa gravissima perdita.

Vita e carriera di Jhonny Pacheco

È morto Jhonny Pacheco, l'inventore della salsa

Juan Azarías Pacheco Kiniping, noto a tutti con il nome di Johnny Pacheco, è nato il 25 marzo del 1935 a Santiago de Los Caballeros, nella Repubblica Domenicana, ed è morto il 15 febbraio 2021 negli Stati Uniti.

È stato un cantante, compositore e polistrumentista che oltre a raggiungere un enorme successo, ha praticamente inventato un nuovo genere, quello della salsa.

Nel 1959 ha fondato la sua prima band, nel 1960 la sua prima orchestra e nel 1963 la sua prima etichetta discografica, la Fania Records.

È morto Jhonny Pacheco, l'inventore della salsa

Uno dei primi album che il musicista ha pubblicato, si intitola Los compadres (i compatrioti). Nella cui realizzazione presero parte musicisti leggendari nel genere come Larry Harlow, Bobby Valentin, Ray Barretto, Roberto Roena, Willie Colon. Accompagnati da cantanti solisti come Hector Lavoe e Cheo Feliciano, Tito Puente, Celia Cruz e il fratello di Carlos Santana, Jorge.

La sua ultima apparizione sul palco è da datare al 2017, quando si è esibito nello showcase dell’etichetta discografica Fania, cantando la sua leggendaria “Quitate Tu“.

Piera Maggio e la rabbia contro Quarto Grado: le parole inviate a Gianluigi Nuzzi

Piera Maggio e la rabbia contro Quarto Grado: le parole inviate a Gianluigi Nuzzi

Caso Denise Pipitone: la Procura torna ad indagare sull'Hotel Ruggero II

Caso Denise Pipitone: la Procura torna ad indagare sull'Hotel Ruggero II

Costantino Vitagliano a lutto: è morto suo papà Orazio

Costantino Vitagliano a lutto: è morto suo papà Orazio

Oggi il piccolo Lorys Stival avrebbe compiuto 14 anni

Oggi il piccolo Lorys Stival avrebbe compiuto 14 anni

Quarto Grado: le ultime dichiarazioni dell'ex pm Maria Angioni

Quarto Grado: le ultime dichiarazioni dell'ex pm Maria Angioni

Caso Denise Pipitone: Alberto Matano fa luce sulle bugie di Gaspare Ghaleb

Caso Denise Pipitone: Alberto Matano fa luce sulle bugie di Gaspare Ghaleb

Autopsia di Andrea Pignani: come è morto il killer di Ardea

Autopsia di Andrea Pignani: come è morto il killer di Ardea