Primo piano Maradona

Maradona, primo colpo di scena nelle indagini sulla morte: partono le perquisizioni

Gli inquirenti danno avvio ai controlli

L’inchiesta sul decesso di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre scorso, offre la prima svolta. La Procura di San Isidro ha stabilito per le perquisizioni dell’ufficio privato e dell’abitazione di Leopoldo Luque, colui che ha operato l’ex calciatore argentino alla testa, nella Clinica Olivos per la rimozione alla regione sinistra dell’ematoma subdorale.

Maradona: accelerata nelle indagini

Dottor Luque col Dies

La prima parte del dossier degli inquirenti si concentra soprattutto sul neurochirurgo. A fornire gli aggiornamenti, John Broyard della Procura di San Isidro, a capo delle investigazioni. Sotto le sue direttive Cosme Iribarren, Patricio Ferrari e Laura Capra.  

Alla ricerca di prove

Maradona che sorride

L’atto in questione segna un’accelerata nelle indagini avviate per chiarire i punti oscuri della vicenda che hanno destato sospetto. Le autorità sono alla ricerca di prove, per ricostruire nei dettagli le ultime ore di vita di Maradona. E soprattutto se si sono verificate eventuali negligenze mediche e nell’assistenza domiciliare. L’ipotesi prefigurata di reato, in attesa di riscontri, è omicidio colposo e abbandono di persona.

Il via alle perquisizioni è partito successivamente alle affermazioni rilasciate dalle figlie dell’ex Pibe de Oro (Jana, Dalma e Gianinna) che avrebbero fatto riferimento ai farmaci prescritti, negli ultimi mesi di cure condotte presso le cliniche Olivos a Buenos Aires e Ipensa a La Plata, da Luque insieme alla sua equipe. Gli inquirenti interrogheranno il medico nelle prossime ore.

Il litigio nella casa di San Andrés

Maradona allenatore

La figura del Dott. Luque, da anni accanto al Dies, è finita in discussione successivamente ad alcune testimonianze raccolte. Su un episodio particolare sono in corso gli accertamenti dei magistrati: il litigio scoppiato nella casa di San Andrés, presso cui Maradona stava svolgendo la degenza domiciliare, il 19 novembre scorso.

Maradona: possibile il sequestro dei dispositivi mobile del Dott. Luque

Maradona palleggia

In aggiunta alle stesse perquisizioni, è possibile che il procuratore generale disponga pure il sequestro dei dispositivi mobile detenuti dal medico per esaminare le comunicazioni e individuare elementi utili per la ricostruzione della vicenda.

Accelera per uscire dal parcheggio: muore con la testa incastrata

Accelera per uscire dal parcheggio: muore con la testa incastrata

Arienzo - Morte Antonio Cioffo, di soli 8 anni: arrivati i risultati del tampone

Arienzo - Morte Antonio Cioffo, di soli 8 anni: arrivati i risultati del tampone

Il doloroso ricordo di Paolo Bonolis: "Non so dove sei adesso, di sicuro sempre nel mio cuore"

Il doloroso ricordo di Paolo Bonolis: "Non so dove sei adesso, di sicuro sempre nel mio cuore"

Spaventosa esplosione squarcia la città, crollano 3 piani di un palazzo in centro, ci sono morti

Spaventosa esplosione squarcia la città, crollano 3 piani di un palazzo in centro, ci sono morti

Cozzo, bimbo disabile muore in una comunità per richiedenti asilo

Cozzo, bimbo disabile muore in una comunità per richiedenti asilo

Donna azzannata dal rottweiler del figlio e trasportata d'urgenza in ospedale: le sue condizioni

Donna azzannata dal rottweiler del figlio e trasportata d'urgenza in ospedale: le sue condizioni

Bimbo ingerisce la cocaina del papà e finisce in ospedale

Bimbo ingerisce la cocaina del papà e finisce in ospedale