bimba mamma

Milano, bimba di 15 mesi dimenticata in auto dalla madre: sta bene

Dramma a Milano, mamma va a fare la spesa al centro commerciale e dimentica la sua bimba di 15 mesi in auto

Un episodio terribile è quello avvenuto nella serata di ieri, giovedì 11 agosto. Una bimba di soli 15 mesi è stata dimenticata in auto da sua madre, che è andata al centro commerciale per fare la spesa. Il tempestivo intervento delle forze dell’ordine e dei sanitari ha evitato la tragedia.

bimba mamma

La piccola per fortuna sta bene ed anche la madre, dopo lo spavento iniziale, ha avuto la possibilità di riabbracciarla. La sua posizione al momento è al vaglio degli agenti.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, il dramma è avvenuto intorno alle 19.30 di ieri, giovedì 11 agosto. Precisamente nella zona di Pantigliate, in provincia di Milano.

La dinamica di quanto accaduto non è stata ancora resa nota, ma la cosa certa è che ora ci sono ancora molti punti da chiarire. Bisogna anche capire come la donna, probabilmente troppo stanca o stressata, si sia dimenticata della figlia.

bimba mamma

La mamma poco prima dell’ora di cena è andata al centro commerciale Paullese Center che si trova in via Rioni. Una volte scesa dall’auto, ha lasciato la piccola all’interno dell’abitacolo ed è andata a fare spesa.

Non è chiaro se siano stati i passanti a notare la bambina che era nel suo seggiolino. Per fortuna però gli agenti sono arrivati tempestivamente sul posto e sono riusciti a liberarla.

Bimba di 15 mesi dimenticata in auto: la dinamica

Le sue condizioni sono risultate essere buone, forse perché l’ora in cui è avvenuto il fatto non era molto calda e perché non è rimasta chiusa per troppo tempo. Se fosse accaduto il contrario, la piccola avrebbe potuto anche perdere la vita.

La madre ha avuto un breve colloquio con le forze dell’ordine, ma le motivazioni che l’hanno spinta a dimenticare della figlia non sono ancora molto chiare.

bimba mamma

Probabilmente hanno influito lo stress e la troppa stanchezza. Dopo un grande spavento, anche la donna ha potuto tirare un sospiro di sollievo riabbracciando sua figlia. Nel frattempo la sua posizione resta al vaglio delle forze dell’ordine. Ci saranno ulteriori informazioni su questa vicenda, che per fortuna ha avuto un lieto fine.