Mirko Toller è morto

Mirko Toller è morto: l’addio di Checco Zalone

Si è spento a 16 anni lo youtuber Mirko Toller: aveva girato uno spot sulla Sma con Checco Zalone

Si è spento all’età di 16 anni Mirko Toller, il giovane youtuber che molti ricordano accanto a Checco Zalone. Insieme, avevano girato in uno spot sulla Sma, l’atrofia muscolare spinale. Lo stesso attore pugliese ha pubblicato la notizia sul suo profilo, per dare un ultimo addio ad una persona che nella sua vita ha avuto un’importante rilevanza:

Mirko Toller è morto
Credit: Screen Checco Zalone Facebook

Ciao grande Mirko. Se puoi, da lassù, continua a mandarci il tuo sorriso, perché ne abbiamo ancora bisogno.

Zalone ha accompagnato le sue parole, condividendo il video del 2016 a favore della ricerca contro la malattia. Nel filmato appare accanto al giovane youtuber, che allora aveva 12 anni.

La clip aveva e ha tutt’oggi lo scopo di dimostrare alle famiglie la vita di queste persone e dimostrare l’importanza di una donazione.

Chi era Mirko Toller

Mirko Toller è morto
Credit: Screen Checco Zalone Facebook

Il giovane viveva con la sua famiglia nel Trentino, precisamente a Segonzago.

Mirko Toller si era già fatto conoscere sul suo canale Youtube, dove in compagnia di sua sorella Linda, girava dei video che ironizzavano su temi come serie tv o calcio.

Mirko Toller è morto

Dopo lo spot, tra Checco Zalone e Mirko si era instaurato un forte legame e la scomparsa del ragazzo, per l’attore si è rivelata un vero colpo. Una di quelle notizie che non si vorrebbero mai sentire.

Spot Sma 2016

Mi aiutate ad aiutare le famiglie SMA?#eiochiamolaricerca

Gepostet von Checco Zalone am Sonntag, 25. September 2016
Credit: Checco Zalone – Facebook

La Sma è una malattia che colpisce le cellule nervose del midollo spinale, da dove partono i nervi che comandano i muscoli. Attualmente è una malattia senza cura e sono diversi gli studi che cercano una soluzione che migliori la vita di queste persone.

Ci sono vari tipi di Sma, in alcuni casi i pazienti muoiono dopo un anno, mentre altre volte la malattia riduce l’aspettativa di vita. Solo in casi molto rari, regredisce in modo spontaneo.

Persone da tutto il mondo, donano il proprio sostegno alle associazioni per la ricerca, con la speranza che un giorno si possa trovare una cura vera, che salvi la vita di persone nelle condizioni di Mirko Toller.

Covid-19, Giuseppe Conte non cambia il dpcm: "Misure necessarie"

Lillo Petrolo positivo al Covid-19: il messaggio sui social

La lettera di auguri per il ventesimo compleanno di Denise Pipitone

Un'anziana senzatetto

Il disperato appello di Clotilde, agente di polizia penitenziaria

Spadafora, 800 euro a novembre per palestre e piscine chiuse

Che fine ha fatto Kate Fretti, la fidanzata di Marco Simoncelli