addio piccola caterina

Morte della piccola Caterina: perché la Procura vuole effettuare l’autopsia

Dopo la scomparsa della piccola Caterina, i Carabinieri si sono recati alla camera ardente ed hanno portato via la salma: la rabbia del papà

La notizia della scomparsa della piccola Caterina, figlia di Gabriele Succi e Cristina Rosi, ha lasciato tanta tristezza nel cuore dell’intera Italia. La Procura di Arezzo ha aperto un fascicolo di indagine e sequestrato la salma della piccola, per procedere con l’autopsia.

addio piccola caterina

Una decisione di cui il papà non era a conoscenza, il corpicino di Caterina gli era stato restituito e la famiglia stava già organizzando il funerale. Fino all’arrivo dei Carabinieri alla camera ardente, che hanno prelevato la bambina e condotto la sua salma a Siena, dove il medico legale Marco Di Paolo si occuperà di effettuare tutti gli esami richiesti dal pm.

Ma perché questa decisione? La Procura vuole capire se possa esserci una connessione tra il parto e il decesso della piccola. È stato aperto un fascicolo d’indagine, quattro medici sono accusati di delitto colposo per la piccola Caterina e di gravissime lesioni per la madre Cristina Rosi.

addio piccola caterina

Quest’ultima è stata colpita da un arresto cardiaco quando era incinta di otto mesi. I medici l’hanno sottoposta ad un parto cesareo d’urgenza, ma madre e figlia hanno riportato gravi danni neurologici. Caterina è rimasta ricoverata per lungo tempo in ospedale, mentre mamma Cristina è entrata in coma.

Ha conosciuto e abbracciato la sua bambina, per la prima volta, dopo due anni. La donna oggi è sveglia, ma come ha spiegato papà Gabriele, non riesce ancora a capire cosa accade intorno a lei. Non ha capito che la sua amata bambina si è spenta per sempre e che non potrà mai più rivederla.

Lo sfogo del papà della piccola Caterina

Gabriele Succi si è lasciato andare ad un lungo sfogo, pubblicato sui social, dopo la decisione della Procura.

addio piccola caterina

È stato costretto a vedere portare via dalla cappella, la salma della sua bambina. Una bambina che ha sofferto per tutta la sua breve vita.

Fare accertamenti? Di cosa? Una creatura che è nata con 1000 problemi, l’unica che non c’entra niente. Neanche la soddisfazione di farla vedere a chi veramente le voleva bene. La mia Caterina…. io capisco tutto, leggi, giudici, metteteci chiunque… però ogni tanto mettetevi una mano sul cuore. Non voglio andare oltre. Fatevi un esame di coscienza davanti a queste situazioni… veramente.