Morte del piccolo Lorenzo Zaratta

Morte Lorenzo Zaratta: la famiglia ha chiesto un risarcimento di 25 milioni di euro

Lorenzo Zaratta è morto per un tumore a soli 5 anni: la colpa è attribuita all'ex Ilva e ai fumi respirati dalla sua mamma durante il periodo di gestazione

La vicenda di Lorenzo Zaratta non è facile da dimenticare. Il bambino è morto all’età di 5 anni per un tumore al cervello. La famiglia ha presentato una richiesta di risarcimento di 25 milioni di euro nei confronti di 9 dirigenti dell’ex Ilva.

Morte del piccolo Lorenzo Zaratta

L’accusa è quella di omicidio colposo. La documentazione afferma che nel cervello del bambino sono state rilevate polveri d’acciaio. Si ritiene che la causa siano i fumi respirati dalla madre durante la gravidanza. La donna lavorava vicino la zona soggetta a inquinamento di polveri di acciaieria e altre polveri come quelle di magnesio e zinco.

La malattia sviluppata nel piccolo Lorenzo Zaratta ha avuto quindi inizio nel periodo fetale, quando era ancora nel grembo della sua mamma.

Il sospetto che la responsabilità fosse dell’ex Ilva, è nato dal fatto che il tumore si è presentato nei primi mesi di vita, quando il bambino era minimamente esposto all’ambiente. Una malattia troppo grave, che non può presentarsi in un neonato.

Morte del piccolo Lorenzo Zaratta

Nell’ultima udienza è stata presentata la richiesta del risarcimento, ora si dovrà attendere la prossima sentenza fissata per il 14 ottobre. Entro questa data la difesa dovrà presentare richiesta di riti alternativi, mentre la Procura dovrà presentare nei capi d’imputazione le norme violate dagli imputati e le cause che avrebbero causato la malattia del piccolo Lorenzo e la sua conseguente morte.

Sostanze velenose nel cervello di Lorenzo Zaratta

Un bambino che nel grembo della sua mamma avrebbe respirato sostanze velenose. Un bambino con un tumore grave già dai primi mesi di vita e che ha lottato con tutte le sue forze, per poi spegnersi all’età di 5 anni, tra le braccia dei suoi genitori.

Morte del piccolo Lorenzo Zaratta

Le carte d’inchiesta parlano di presenza di ferro, acciaio, zinco, silicio e alluminio nel cervello di Lorenzo. Polveri respirate dalla mamma in gravidanza, durante il suo lavoro al rione Tamburi di Taranto.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Omicidio Alessandra Zorzin, scomparso i telefoni della vittima e del suo assassino

Omicidio Alessandra Zorzin, scomparso i telefoni della vittima e del suo assassino

Tragedia a Napoli, bambino di 4 anni caduto dal terzo piano: è morto

Tragedia a Napoli, bambino di 4 anni caduto dal terzo piano: è morto

Tragedia in provincia di Vicenza, Alessandra Zorzin una giovane mamma di 21 anni, è stata uccisa nella sua abitazione

Tragedia in provincia di Vicenza, Alessandra Zorzin una giovane mamma di 21 anni, è stata uccisa nella sua abitazione