droga bimbo

Novara, bimbo di 18 anni mesi in ospedale: ha ingerito un pezzo di hashish

Dramma a Novara, bimbo di 18 mesi ricoverato d'urgenza in ospedale, dopo che ha ingerito un pezzo di hashish

Un episodio davvero straziante è quello avvenuto nella serata di giovedì 14 novembre, in un’abitazione di Novara. Un bimbo di soli 18 mesi è stato ricoverato in ospedale, dopo che ha ingerito un pezzo di sostanza stupefacente, trovata in casa per puro caso.

droga bimbo

Ora saranno solo le forze dell’ordine a far luce su questa vicenda, che per fortuna non ha avuto conseguenze strazianti. Il piccolo nonostante la gravità delle sue condizioni, ora è fuori pericolo.

I fatti sono avvenuti nella serata di giovedì 24 novembre. Precisamente in un’abitazione che si trova nella provincia di Novara. Per la famiglia e il bambino sembrava essere una giornata come le altre.

Quando all’improvviso, intorno a mezzanotte, la madre ed il padre hanno visto che il figlio era in un evidente stato di alterazione. Si sono presto allarmati e così hanno deciso di trasportarlo d’urgenza all’ospedale Maggiore di Novara.

droga bimbo

Una volta in nosocomio aveva già perso i sensi. Per questo i medici, hanno cercato a lungo di aiutarlo. Sin da subito però è emersa la triste verità su cosa gli fosse successo.

Il piccolo aveva ingerito un pezzetto di sostanza stupefacente trovato per caso su un mobile della casa. Probabilmente credeva fosse qualcosa di buono da mangiare e lo ha messo in bocca.

Bimbo di 18 mesi in ospedale: le indagini

I medici per prima cosa lo hanno sottoposto alle prime cure del caso. Dalle analisi hanno scoperto che aveva un’intossicazione da cannabinoidi. Per questo hanno allertato le forze dell’ordine.

I carabinieri sono presto intervenuti. Per capire la dinamica familiare, hanno sottoposto entrambi i genitori ad un interrogatorio, ma l’ipotesi più plausibile, è proprio che avrebbe ingerito la sostanza lasciata incustodita su un mobile della casa.

droga bimbo

Per ora non hanno preso nessun provvedimento disciplinare nei confronti della madre e del padre. Il bambino è ancora ricoverato in ospedale, ma per fortuna non risulta essere in pericolo di vita. Tuttavia, hanno deciso di tenerlo ancora sotto osservazione.