omicidio Paolo Stasi

Omicidio Paolo Stasi: apre la porta di casa e viene ucciso con due colpi di pistola. Aveva 19 anni

Gli amici descrivono Paolo Stasi come un ragazzo tranquillo e timido. Nessuno ha idea di cosa possa essere accaduto. Aveva solo 19 anni

Un vero e proprio mistero si cela dietro il decesso di un ragazzo di 19 anni, chiamato Paolo Stasi. Il triste episodio è accaduto a Francavilla Fontana, Brindisi.

omicidio Paolo Stasi

Paolo Stasi si trovava nella sua abitazione, quando è sceso per incontrare qualcuno. Non è chiaro se quella o quelle persone gli abbiano chiesto di scendere, suonando il campanello o chiamandolo al telefono. Quando il 19enne è uscito dalla porta di casa, è stato sorpreso con due colpi di pistola.

Il primo colpo lo ha colpito al torace, il secondo alla schiena. Forse, Paolo Stasi stava cercando di scappare.

Paolo Stasi, descritto come un ragazzo tranquillo e timido

Gli amici sono sconvolti, lo hanno descritto come un ragazzo tranquillo, timido e sempre disponibile. Non era solito uscire o frequentare locali e discoteche. Non amava nemmeno tenere aggiornati i suoi profili social.

omicidio Paolo Stasi

Non aveva mai avuto problemi con la legge o con persone pericolose. Uno dei suoi amici, ai microfoni di Ore 14, ha raccontato di averlo visto la settimana precedente al delitto. Gli aveva parlato di una ragazza, ma non era sceso nei particolari. Non amava parlare della sua vita privata e ad ogni domanda riguardo le ragazze o il lavoro, cercava sempre di cambiare discorso.

Dopo la scuola, gli amici hanno preso strade diverse, ma si sono sempre tenuti in contatto. Paolo Stasi era sempre disponibile ad ogni chiamata. Un buon amico, è così che lo descrivono.

omicidio Paolo Stasi

Ora gli interrogativi dietro il suo decesso sono molti. Una resa dei conti? Il 19enne ha visto qualcosa che non doveva vedere? Una ragazza sbagliata? O una punizione per la sua famiglia?

Gli inquirenti stanno esaminando il cellulare del giovane, con la speranza di trovare informazioni utili. Saranno anche visionate le telecamere della zona, l’obiettivo è quello di dare un volto al killer e capire il movente dietro il delitto di un ragazzo come Paolo Stasi.