Mario Pincarelli parole dal carcere

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: “Sono a posto con la coscienza”

Le dichiarazioni di Mario Pincarelli dal carcere: uno dei quattro ragazzi accusati dell'omicidio di Willy Monteiro Duarte

Mario Pincarelli, uno dei quattro ragazzi accusati dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte, ha lasciato una dichiarazione dal carcere, riportata sull’Adnkronos. Il ragazzo ha voluto dire di quanto si senta bene con la propria coscienza, perché sa di non aver ucciso il ragazzo di 21 anni.

Mario Pincarelli parole dal carcere

Sto a posto con la coscienza, non ho ucciso Willy. Ho scritto una lettera ai familiari, mi dispiace ma non sono stato io. Non ho ucciso io Willy, ho dato solo una pizza quando mi hanno dato una spinta. Tutti sbracciavano e mi ci hanno fatto cadere sopra. È stato in quel momento che l’ho colpito con uno schiaffo. Se avessi dato i pugni, gli anelli avrebbero lasciato i segni. Spero che la verità venga fuori, Willy deve avere giustizia.

Nel suo lungo racconto, Mario Pincarelli ha poi dichiarato di non sapere chi sia stato ad uccidere Willy, poiché si trovava di spalle. Ma si è detto certo che nessuno degli altri 3 ragazzi, Marco, Gabriele o Francesco, volesse arrivare alla tragica morte di Willy.

Willy non aveva fatto niente a nessuno, neppure lo conoscevano, nemmeno io lo conoscevo. Mi sono trovato in mezzo agli impicci.

Mario Pincarelli parole dal carcere

Il ragazzo accusato dell’omicidio di Willy, si è poi rivolto ai genitori del ragazzo, spiegando di non essere riuscito a dire loro tutto ciò che voleva durante l’udienza. Si è detto dispiaciuto e comprensivo davanti al loro immenso dolore.

Mario Pincarelli parole dal carcere

Ai genitori di Willy voglio dire ancora una volta che mi dispiace per tutto quello che è successo, so che il loro dolore è grande. Lo vedo negli occhi di mia madre, ed io sono ancora vivo, in carcere ma vivo. Willy è morto. Qui dal carcere ho scritto più lettere alla famiglia di Willy, dove ho cercato di stargli accanto, di fargli sentire il mio dispiacere per la vicenda, ma dicendogli da sempre che io non ho ucciso Willy. Se fossi io il responsabile, lo ammetterei.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"