Parla il padre del chirurgo di Torino

Paga un uomo per far picchiare suo figlio chirurgo perché gay: le dichiarazioni del padre

Intervistato da La Stampa, il padre del chirurgo gay nega tutte le accuse mosse a suo carico

Una vicenda che ha colpito e sconvolto in molti, è quella accaduta a un chirurgo 43enne di Torino. L’uomo, da quando ha dichiarato di essere omosessuale, ha subito da parte di suo padre un trattamento che risulta essere fuori da ogni logica. Pedinamenti, violenze verbali e un tentativo di farlo picchiare da un uomo da lui precedentemente pagato.

Parla il padre del chirurgo di Torino
Credit: Pixabay.com

Dopo che la vicenda si è diffusa, La Stampa, ha provato a fare alcune domande al carnefice di queste torture psicologiche, per cercare di capire il suo pensiero e ciò che lo ha portato ad intraprendere questi comportamenti.

Oltre a decine di altre accuse, che lo vedono coinvolto anche nelle percosse fatte perpetrare per suo conto ai danni del compagno di suo figlio, quella più grave, riguarda il pagamento di uomo che avrebbe dovuto picchiare suo figlio e spezzargli le mani, strumento fondamentale per il lavoro da medico.

Parla il padre del chirurgo di Torino
Credit: Pixabay.com

A precisa domanda dei giornalisti, il 75enne ingegnere in pensione non ha fatto altro che negare. Stando a ciò che dice lui, questa è una cosa totalmente falsa. Nel corso di tutta l’intervista, è inevitabile non notare la sua attitudine ad evitare i discorsi od a sviarli.

Anche quando gli viene chiesto se è vero il fatto che ha contattato questo uomo di origini rumene e lo ha pagato per far picchiare il figlio, l’unica risposta che l’anziano da, è che lui questo tizio non lo conosce e non la ha mai incontrato.

Il padre del chirurgo voleva dei nipoti

Parla il padre del chirurgo di Torino
Credit: Pixabay.com

Nel prosieguo dell’intervista, il giornalista de La Stampa, ha chiesto poi all’uomo cosa pensasse dell’omosessualità di suo figlio e se fosse contento ono del suo essere gay.

Anche in questo caso, la risposta è stata molto eloquente. L’uomo ha dichiarato chiaramente che non lo è mai stato. Quando suo figlio gli ha comunicato il suo orientamento sessuale, racconta l’uomo, non ha fatto altro che allargare le braccia e accettare, mostrando però il suo dispiacere nel non poter avere dei nipoti.

Credit video: Fanpage – YouTube

Mentre la posizione dell’uomo rimane ferma nel negare ogni cosa, il processo lo ha visto condannato a due anni, dopo aver patteggiato. A spingerlo al patteggiamento, dichiara il 75enne, è stato il suo avvocato, dopo che l’altra figlia dell’uomo, la sorella del chirurgo, aveva accettato di testimoniare contro suo padre.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"