frattura bimbo

Palermo, bimbo di 18 mesi ricoverato per aver ingerito cannabis: trovata una frattura cranica

Dramma a Palermo, bimbo di 18 mesi ricoverato in ospedale per aver ingerito Cannabis: trovata una frattura cranica

Un episodio che è davvero straziante, è quello avvenuto nei giorni scorsi nella provincia di Palermo. Un bimbo di soli 18 mesi è stato ricoverato in ospedale dopo che ha ingerito una sostanza stupefacente, ma dai controlli di routine, i medici hanno scoperto anche una frattura cranica.

frattura bimbo

Come accade in queste occasioni, sono intervenute le forze dell’ordine ed hanno anche affidato il piccolo al direttore della struttura ospedaliera. Ora saranno solo le indagini a far luce sull’accaduto.

Stando alle informazioni rese note da il quotidiano La Repubblica, i fatti sono avvenuti nei giorni scorsi. Precisamente all’ospedale Di Cristina, di Palermo.

I genitori di 29 e 32 anni, hanno portato il bambino in pronto soccorso con strani sintomi. I dottori sin da subito lo hanno sottoposto ai controlli del caso ed è proprio dalle analisi, che hanno scoperto che era positivo alla Cannabis.

frattura bimbo

Inoltre, lo hanno sottoposto anche ad una Tac ed è proprio da questo esame, che hanno trovato anche una frattura cranica. Proprio come accade in queste occasioni, il personale ospedaliero ha allertato le forze dell’ordine, per tutti i controlli di routine.

Gli agenti sono subito intervenuti ed hanno sottoposto i genitori ad un interrogatorio. Hanno anche disposto una perquisizione nell’abitazione della famiglia.

Le indagini per il bimbo di 18 mesi con una frattura cranica

Non è ancora stato reso noto cosa sia emerso dalla perquisizione nella casa. L’unica cosa certa, è che la coppia ha negato la possibilità che il loro bimbo possa aver ingerito quella sostanza nella loro abitazione.

Ora come da prassi, il piccolo è affidato al direttore sanitario e per fortuna, non risulta essere in pericolo di vita. I medici dal suo arrivo in nosocomio, sono riusciti a salvarlo.

frattura bimbo

Nel frattempo le forze dell’ordine stanno lavorando per cercare di capire come si sia procurato la frattura ed anche dove possa aver ingerito la sostanza. Ci saranno ulteriori aggiornamenti su questa straziante vicenda.