nota bambina

Pescara, la richiesta della famiglia della bambina di 13 mesi morta mentre erano in vacanza

Bambina di 13 mesi morta mentre era in vacanza con i genitori: la richiesta della famiglia in una nota diramata dal sindaco

È un momento di grande dolore quello che stanno vivendo i familiari della bambina di 13 mesi caduta dal balcone mentre era in vacanza con la mamma ed il papà. In una nota diramata dal sindaco, i suoi stessi genitori hanno chiesto a tutti gli organi di stampa di rispettare la loro privacy, vista la perdita subita.

nota bambina

Di conseguenza, il primo cittadino di Pianella, comune in cui vivono, ci ha tenuto a rendere pubblica una nota con la loro richiesta.

La tragedia di questa piccola è avvenuta solamente un paio di giorni fa, ma la notizia è stata diffusa solo in queste ultime ore. Il tutto è accaduto mentre si trovavano in un resort a Sharm El-Sheik, in Egitto.

Per la famiglia lo scopo era quello di passare dei giorni all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Tuttavia, all’improvviso è avvenuto il dramma che ha sconvolto tutti.

nota bambina

Dalle prime informazioni emerse sembrerebbe che la bambina, chiamata Giulia Maiano, sia precipitata dal balcone della loro stanza, mentre era tra le braccia del padre. Purtroppo a causa del violento impatto, è deceduta sul colpo.

Il resto della famiglia in queste ore si è recato in Egitto per poter eseguire tutte le pratiche necessarie. A breve potranno anche fare rientro in Italia con il corpo. I genitori in questo momento di così profondo dolore, hanno fatto una richiesta a tutti gli organi di stampa, tramite il sindaco di Pianella, Sandro Marinelli.

Bambina di 13 mesi morta in vacanza: la richiesta dei genitori in una nota

Come facilmente immaginabile, la famiglia è distrutta dal dolore e non è in condizione di rilasciare dichiarazione o fare commenti su una vicenda che, per molti aspetti, sarà chiarita nei dettagli solo nelle prossime settimane.

Per cui chiediamo agli organi di informazione di comprendere la situazione e di astenersi dalla ricerca di contatti diretti con i familiari. Le uniche notizie che arrivano dall’Egitto riportano che la piccola di soli 13 mesi, non è sopravvissuta alla caduta.

nota bambina

Il consolato italiano si sta occupando di prestare assistenza ai nostri cittadini. La famiglia è conosciuta e stimata a Pianella e nei comuni limitrofi, gestendo da tempo un’impresa di pulizie per enti pubblici e privati. Questa vicenda ha scosso nel profondo tutti i componenti. Per cui l’invito a tutti è di rispettare la loro richiesta di riservatezza per i prossimi giorni.