anna giulia morta

Recale, colpita da malore improvviso sotto casa di un’amica, Anna Giulia Maria è morta a 28 anni

Dramma in provincia di Caserta, colpita da malore improvviso Anna Giulia Maria è morta a 28 anni: disposta l'autopsia

Sono giorni di grande strazio e tristezza quelli che stanno vivendo i familiari di Anna Giulia Maria, la 28enne colpita da malore, che ha perso la vita poche ore dopo il ricovero in ospedale. I tentativi dei medici di salvarle la vita, purtroppo, sono risultati essere del tutto vani.

anna giulia morta

Una notizia che si sta diffondendo molto velocemente in tutta la comunità. Infatti sono davvero tante le persone che sui social stanno pubblicando dei messaggi per ricordarla.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, i fatti sono avvenuti nella serata di sabato 5 novembre. Precisamente nel piccolo comune di Recale, nella provincia di Caserta.

La donna pare che fosse andata a casa di una sua amica, con la quale sarebbe dovuta uscire per passare la serata insieme. Tuttavia, proprio mentre si trovava in strada, ha avuto un malore improvviso.

anna giulia morta

Da qui è partita la disperata chiamata ai soccorritori, che a loro volta sono arrivati sul posto in pochi minuti. Così l’hanno trasportata d’urgenza al nosocomio locale, per sottoporla a tutte le cure del caso.

Tuttavia, per la ragazza di soli 28 anni, non c’è stato più nulla da fare. Poche ore dopo il suo ricovero, i medici non hanno avuto altra scelta che constatare il suo straziante decesso.

Le indagini per l’improvviso decesso di Anna Giulia Maria

In queste ultime ore, il quotidiano locale CasertaCe, ha reso noto un nuovo importante dettaglio. Anna ha iniziato a stare male da quella stessa mattina. Infatti si era recata da un medico per un controllo.

Quest’ultimo pare che l’abbia sottoposta ad elettrocardiogramma e altre analisi del caso. Però non sono emerse anomalie importanti, infatti le ha detto che stava bene e poteva tornare a casa.

anna giulia morta

Il pm di turno per capire l’esatta causa dietro il suo decesso, ha deciso di disporre l’autopsia sul corpo. Lo scopo è proprio quello di capire cosa le sia successo e perché abbia perso la vita così improvvisamente. Era figlia unica e lascia la madre Carmela.