Roberto Gigola morto

Roberto Gigola, 23 anni, vittima di un terribile incidente in moto

Roberto Gigola è rimasto vittima di un incidente stradale, avvenuto nello stesso punto in cui 30 anni prima era morto lo zio omonimo

Doveva trascorrere una tranquilla e serena serata estiva e invece un destino infame ha messo fine alla sua giovane vita. Roberto Gigola, un ragazzo di soli 23 anni, è morto a seguito di un terribile incidente avvenuto vicino a Brescia. 30 anni fa, nello stesso tratto stradale, era morto anche lo zio, suo omonimo.

Roberto Gigola morto

Roberto aveva solo 23 anni, una vita intera davanti e tanti sogni da realizzare. Purtroppo, qualche sera fa, un destino beffardo ha voluto che tutto ciò avesse una fine drammatica.

Il 23enne, originario e residente di Sale Marasino, stava raggiungendo i suoi amici alla spiaggia di Perla Sebina, sul lago d’Iseo. Mentre percorreva la strada provinciale a bordo della sua motocicletta, è successo però l’irreparabile.

Per motivi ancora in corso di accertamento, il mezzo a due ruote su cui viaggiava ha perso aderenza con l’asfalto e il ragazzo è caduto rovinosamente a terra.

Roberto è volato per diversi metri, rimanendo però sull’asfalto, dove un’auto che stava sopraggiungendo in senso opposto non ha potuto fare nulla per evitare di travolgerlo ed investirlo in pieno.

Stando alla prima ricostruzione dell’incidente, pare che il ragazzo non stesse correndo troppo, ne avesse tentato un sorpasso azzardato. La motocicletta non ha riportato danni gravissimi, il che lascia supporre le autorità che a provocare la sua morte sia stato proprio l’impatto con la automobile.

Roberto Gigola e lo stesso destino dello zio

Roberto Gigola morto

Solo 23 anni eppure Roberto Gigola lavorava già in una nota azienda della zona che si occupa della produzione di piattaforme aeree e mezzi antincendio. In più amava il calcio e giocava come portiere nella squadra del suo paese.

Il destino toccato al giovane di Sale Marasino, a pochi chilometri di Brescia, è ancora più agghiacciante, se si pensa che il luogo in cui ha incontrato la sua morte, è lo stesso in cui, 30 anni prima, l’aveva incontrata anche suo zio, che portava il suo identico nome e cognome.

Roberto Gigola morto

L’uomo morì nello stesso tratto stradale e sempre per un drammatico incidente stradale.

I funerali di Roberto Gigola si sono tenuti questa mattina nella chiesa del suo paese, alla presenza di tantissimi concittadini, amici e dei compagni di squadra.