camionista alessia

Roma, fermato il camionista che ha travolto ed ucciso Alessia Sbal

Trovato e fermato il camionista che ha travolto ed ucciso Alessia Sbal: cosa ha detto per giustificarsi sull'incidente

Una notizia di queste ultime ore, è quella emersa dai vari quotidiani locali sul sinistro in cui la giovane estetista Alessia Sbal, ha perso la vita. Gli agenti grazie al lavoro di questi ultimi giorni, sono riusciti a fermare il camionista che l’ha investita ed è andato via.

camionista alessia

Al momento sono davvero tante le persone che la stanno ricordando sui social, anche in attesa che venga restituita la salma, per il suo funerale.

I fatti sono avvenuti intorno alle 21, di domenica 4 dicembre. Precisamente al km 2600, prima dello svincolo che porta a via Boccea, lungo il Raccordo Anulare, a Roma.

Alessia era in macchina, quando all’improvviso, forse per un guasto al suo veicolo, è scesa per controllare. Però, è proprio a quel punto che l’uomo alla guida del camion, l’ha investita ed è fuggito via.

camionista alessia

Il camionista non si è mai fermato, infatti ha anche finito la sua corsa fuori dal Raccordo. Gli agenti sono riusciti a rintracciarlo in queste ultime ore e lui sin da subito, si è difeso dicendo che in realtà non si è accorto di nulla.

Gli inquirenti stanno valutando ancora la sua posizione. Potrebbe essere indagato per i reati di delitto stradale ed omissione di soccorso. Ora però, saranno solo le indagini a far luce su questa triste vicenda.

I messaggi di cordoglio per Alessia Sbal

I primi a lanciare l’allarme ai sanitari, sono stati alcuni passanti, che hanno trovato il suo corpo a terra ormai senza vita. All’arrivo dei sanitari, per lei non c’era ormai più nulla da fare. Non hanno avuto altra scelta che constatare il suo decesso.

Alessia lavorava come estetista ed era una grande amante degli animali. Sono davvero tante le persone che stanno ricordando la donna sui social, anche per mostrare vicinanza alla sua famiglia. Una sua amica Claudia, sul suo profilo ha scritto:

camionista alessia

Mi manchi già tanto… Vorrei chiamarti e sentire la tua voce, la tua risata. Ora questa risata devo andare a cercarla nei nostri messaggi audio. Ti volevo bene, stammi vicino da lassù e abbracciami nei sogni.