bambina confessato

Salerno, bambina di 2 anni caduta dalla finestra: le parole del padre agli agenti

Salerno, il racconto agli agenti del padre della bambina di 2 anni caduta dalla finestra della casa: ignote le cause del suo gesto

Nella giornata di ieri, lunedì 31 ottobre, il padre della bambina di 2 anni caduta dalla finestra della casa al terzo piano, ha raccontato qualcosa agli agenti, ma la sua versione non convince. Tuttavia, nessuno è riuscito ancora a dare una motivazione su cosa lo abbia spinto a compiere un gesto così estremo.

bambina confessato

Nel piccolo comune di Fisciano dove vivono da tutta la vita, sono ben conosciuti. Lui è un dipendente dell’Inps, mentre la moglie lavora alla Banca.

La notizia così triste, di una vicenda che si sarebbe potuta concludere nel peggiore dei modi, si è diffusa molto velocemente. Di conseguenza sono davvero tante le persone sconvolte e che non riescono a darsi una spiegazione.

L’ipotesi più plausibile per gli inquirenti è proprio che nei minuti precedenti ai fatti, i due coniugi abbiano avuto una discussione. Però, cosa abbia spinto l’uomo a fare una cosa del genere,è ancora un mistero. L’uomo di 40 anni alle forze dell’ordine, ha detto che la stava cambiando e che è caduta accidentalmente.

bambina confessato

Gli agenti che stanno indagando sull’accaduto, stanno cercando di capire se il padre al momento dei fatti fosse lucido. Solo pochi giorni prima aveva postato sui social una foto di tutti e tre i componenti della famiglia, mentre erano al mare. Anche nei mesi precedenti avevano postato degli scatti tutti insieme.

Bambina di 2 anni caduta dal balcone: i fatti

I fatti sono avvenuti intorno alle 10 di domenica 30 ottobre. Precisamente in una palazzina che si trova in corso San Vincenzo Ferreri, a Fisciano, nella provincia di Salerno.

La piccola è caduta da una finestra della casa, ma le sue condizioni non sono mai apparse gravi, poiché pare che una rete abbia attutito la sua caduta. Sul posto però, sono arrivati d’urgenza i sanitari.

Dopo un primo controllo al nosocomio San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, i dottori hanno disposto il suo trasferimento al Santobono di Napoli, visto che è un ospedale pediatrico. I medici l’hanno sottoposta ad un delicato intervento al braccio, ma per fortuna le sue condizioni sembrano essere buone. Il sindaco Vincenzo Sessa, sulla vicenda, ha dichiarato:

bambina confessato

Sono persone perbene, oneste e tranquille. Una vita sociale normale e nessun problema evidente. Da ieri cerchiamo di capire cosa sia accaduto. Qualcuno dice che il papà da qualche giorno non stesse bene, ma si tratta solo di voci, lasciamo lavorare i carabinieri, l’importante è che la piccola sia fuori pericolo.