fidanzato gaia

Scomparsa Gaia Randazzo, l’ex fidanzato non crede all’ipotesi del suicidio

L'ex fidanzato di Gaia Randazzo, in un'intervista con Chi l'ha Visto? ha spiegato come stavano davvero le cose tra loro due

Sono ancora molte le domande a cui i familiari di Gaia Randazzo cercano una risposta, come per esempio dove sia finita, visto che risulta essere sparita tra la notte del 10 e dell’11 novembre. L’ex fidanzato in un’intervista con Chi l’ha Visto?, spiega cosa è successo davvero.

fidanzato gaia

Nella serata di mercoledì 14 dicembre, la trasmissione che va in onda su Rai Tre è tornata di nuovo ad occuparsi di questa vicenda straziante. Come ospiti in studio c’erano la mamma Angela ed il fratello maggiore della ragazza.

Una delle inviate, è riuscita proprio ad intervistare il suo ex fidanzato. Gli inquirenti ipotizzano che è proprio a causa di questa delusione amorosa, che potrebbe essersi tolta la vita. Il ragazzo ha dichiarato:

Per come la conoscevo io, non credo alla possibilità che si sia tolta la vita, non credo che abbia potuto farlo. Mi aveva lasciato lei.

fidanzato gaia

Ogni giovane ha dei momenti un po’ così in cui pensa una cosa molto brutta, ma poi si pente. Però noi parlavamo tranquillamente ed a me Gaia non ha mai parlato di queste cose.

Le cose tra noi due non andavano più bene a causa della lontananza, ma mi ha lasciato lei con una telefonata, tre o quattro giorni prima della partenza. Io ci credevo e volevo formare un futuro con lei. Quando il fratello mi ha chiamato e mi ha detto che era sparita, mi si è spento il cuore.

L’ipotesi della Procura sulla scomparsa di Gaia Randazzo

Gaia la sera tra il 10 e l’11 novembre era con il fratello più piccolo su un traghetto che da Genova porta a Palermo. Stava andando in Sicilia per andare a trovare alcuni parenti.

Tuttavia, il fratellino ha capito che era scomparsa solo alle 6.30 del mattino, quando si è svegliato e non l’ha vista al suo posto. Sin da subito sono partite le ricerche e gli inquirenti hanno avviato tutte le indagini.

fidanzato gaia

Da un controllo del tecnico incaricato della Procura, sul suo telefono sono emersi dettagli che hanno fatto prendere sempre più piede all’ipotesi che si sia tolta la vita. La famiglia però non crede a questa possibilità e chiede di poter fare ulteriori indagini.