Silvia Romano

Silvia Romano convertita all’Islam?

Silvia Romano si sarebbe convertita all'Islam, è questa l'indiscrezione che circola nelle ultime ore; ecco cosa avrebbe detto la giovane

Silvia Romano convertita all’Islam? La giovane volontaria liberata dalla sua lunga prigionia sta tornando in Italia ma, prima, avrebbe risposto ad alcune domande fate dal personale dell’Ambasciata Italiana di Mogadiscio. Nel momento della sua liberazione, Silvia Romano indossava gli abiti tradizionali delle donne somale e avrebbe detto di non volersi cambiare aggiungendo che avrebbe parlato con la madre della sua conversione.

La notizia della liberazione della volontaria italiana è rimbalzata subito su tutti quotidiani: Silvia Romano tornerà a casa e potrà riabbracciare la sua famiglia presto. Ma ci sarebbe un aspetto ancora da chiarire che è trapelato, poco dopo la sua liberazione. Silvia Romano sarebbe arrivata all’ambasciata Italiana in Somalia indossando gli abiti tradizionali delle donne somale.

Silvia Romano

Quando i funzionari dell’ambasciata le avrebbero proposto di cambiarsi, lei avrebbe spiegato di essersi convertita all’Islam. Si tratta di un’indiscrezione che sarà, probabilmente chiarita all’arrivo della giovane volontaria in Italia. Silvia Romano avrebbe detto, infatti, secondo quanto riportato dal “Corriere della Sera” che:

“Ne parlerò con mia mamma appena la rivedrò”.

Silvia Romano

Già nei mesi scorsi, si era parlato della conversione della ragazza all’Islam. Si diceva, addirittura, che la volontaria sarebbe stata costretta a sposare uno dei suoi carcerieri e che sarebbe stata sottoposta a pressioni psicologiche atroci per aderire all’Islam. Una vicenda poco chiara che sarà sicuramente raccontata nei minimi dettagli da Silvia Romano.

Silvia Romano

La ragazza che lavorava come volontaria per l’organizzazione umanitaria Africa Milele quando è stata rapita, sarà probabilmente sentita dai magistrati e dai carabinieri del Ros il prima possibile, forse anche nel pomeriggio di domenica 10 maggio e cercherà di ricostruire i 18 mesi di prigionia.

rapimento Silvia Romano

A dare la buona notizia della sua liberazione è stato il Premier Giuseppe Conte che, pieno di soddisfazione, ha postato un messaggio di ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito alla sua liberazione:

“Volevo darvi una buona notizia. Silvia Romano è libera. Lo Stato non lascia indietro nessuno. Un abbraccio alla sua famiglia. E un grazie alla nostra Intelligence, all’Aise in particolare, alla Farnesina e a tutti coloro che ci hanno lavorato”.

Silvia Romano era in buone condizioni di salute quando è stata liberata. Era stata rapita il 20 novembre 2018. Il 17 gennaio 2020 era comparsa in un video in cui diceva: “Sono Silvia Romano, sto bene…”. In seguito a questo video prova tanto atteso dall’Intelligence italiana, era partita l’ultima fase delle trattative per autorizzare il pagamento del riscatto. Il rilascio è avvenuto in un’area a 30 chilometri da Mogadiscio, nella notte di venerdì, 9 maggio 2020.

Giuseppe Conte in conferenza sulle misure economiche: lockdown parziale?

Lombardia, chiesto coprifuoco alla 23 e chiusura dei centri commerciali

Covid-19: verso lo stop di parrucchieri, palestre, saloni di bellezza, cinema e teatri

Dichiarato morto, neonato inizia a piangere prima della sepoltura

Coronavirus, morto il dottor Ernesto Celentano: contagiato da un paziente

Pescara, ragazza incinta investita da un giovane con il monopattino

Nuovo DPCM in arrivo: Giuseppe Conte firmerà domani 17 ottobre