11 anni scappa di casa

Torino, a 11 anni scappa di casa perché i genitori litigano

Ragazzo di 11 anni scappa di casa. Non voleva sentire i genitori che litigavano

Ragazzino di 11 anni scappa di casa a Torino. Ma per fortuna è stato individuato dai Carabinieri che lo hanno riportato indietro. Qual è il motivo dell’allontanamento volontario del ragazzo? Era stanco di sentire i genitori litigare. E così aveva deciso di andarsene per non assistere ai loro battibecchi.

Allontanarsi volontariamente da casa

Il bambino non ce la faceva più ad ascoltare i genitori che litigavano. Stava troppo male. E così a soli 11 anni ha deciso di lasciarli, di andarsene via, di non rimanere più lì con loro così da non dover più assistere a quelle scena.

Dal centro di Torino ha camminato per chilometri, arrivando in tarda serata a Moncalieri.

Genitori che litigano di continuo

Quando però ha cominciato a vagare senza una meta e senza sapere dove si trovasse, ha avuto paura. Nei suoi piani doveva arrivare a casa di un amico, ma evidentemente ha smarrito la via.

E così intorno alle nove di sera, mentre si trovava a Borgo d’Aje, sulla strada che porta a Trofarello, il ragazzino ha incontrato una guardia giurata, che faceva il suo giro di servizio davanti a una banca. Il vigilante lo ha fatto subito salire sulla sua auto e ha chiamato i Carabinieri.

Carabinieri salvano il ragazzino

A 11 anni scappa di casa, lo ritrovano i Carabinieri

I Carabinieri sono subito intervenuti. Ma nel frattempo erano stati allertati dai genitori stessi che si erano accorti della sua assenza. La coppia gestisce un ristorante vicino a piazza Vittorio.

Quando hanno visto che non era più nei dintorni, hanno iniziato a cercarlo. E non trovandolo erano andati in caserma per denunciarne la scomparsa.

11 anni scappa di casa

Di fronte agli agenti intervenuti e ai genitori, il ragazzo ha spiegato le motivazioni del suo gesto.

Era stanco di sentirli litigare (evidentemente non era la prima volta) e voleva rimanersene un po’ da solo. Per questo si era allontanato da loro, ma poi si era perso.

Morte della piccola Antonella: la risposta del suo papà alle tante critiche e il racconto di quegli ultimi minuti nel bagno di casa

Morte della piccola Antonella: la risposta del suo papà alle tante critiche e il racconto di quegli ultimi minuti nel bagno di casa

Ad un anno dalla morte di Kobe Bryant, Reggio Emilia, città che lo ha ospitato per molti anni, ha deciso di onorarlo in una maniera speciale

Ad un anno dalla morte di Kobe Bryant, Reggio Emilia, città che lo ha ospitato per molti anni, ha deciso di onorarlo in una maniera speciale

Lutto nel mondo del cinema: l'amatissima attrice è morta lasciando i fan increduli

Lutto nel mondo del cinema: l'amatissima attrice è morta lasciando i fan increduli

A due settimane dall'accoltellamento, Joseph Capriati operato d'urgenza: cosa è successo e le condizioni del deejay

A due settimane dall'accoltellamento, Joseph Capriati operato d'urgenza: cosa è successo e le condizioni del deejay

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Morte della piccola Antonella: le parole dei suoi genitori

Morte della piccola Antonella: le parole dei suoi genitori

Cosa prevede e quando sarà valido il nuovo DPCM firmato da Giuseppe Cont

Cosa prevede e quando sarà valido il nuovo DPCM firmato da Giuseppe Cont