nicolò malore

Tragedia a Belluno, Nicolò Feltrin è morto a 2 anni, dopo una mattina al parco con il padre e la madre

Tragedia a Belluno, il piccolo Nicolò Feltrin è morto a 2 anni dopo il trasporto in ospedale: ha ingerito qualcosa al parco

Un episodio davvero terribile è quello avvenuto nella giornata di venerdì 29 luglio, in provincia di Belluno. Un bimbo di 2 anni chiamato Nicolò Feltrin è morto in ospedale, dopo che ha iniziato a stare male a casa. Aveva passato la mattina al parco ed aveva ingerito qualcosa.

nicolò malore

La stessa Procura della città ha deciso di avviare un’inchiesta e quindi di disporre l’autopsia. Lo scopo è proprio quello di capire la causa che ha portato al suo straziante decesso.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, il dramma è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 29 luglio. Precisamente nell’abitazione della famiglia che si trova a Codissago, frazione di Longarone, in provincia di Belluno.

Il padre e la la madre avevano portato il bambino in un parco sotto la casa, per passare un po’ di tempo a giocare e per farlo divertire.

nicolò malore

Tuttavia, l’uomo ha notato che il piccolo aveva preso qualcosa da terra. Il papà è subito intervenuto per capire cosa fosse, ma quando si è avvicinato al figlio, ha raccontato ai medici che: “Aveva terriccio nella bocca!”

In un primo momento però non sembrava essere nulla di grave. Infatti lo ha riportato a casa, ma il dramma è avvenuto pochi minuti dopo quando il piccolo ha iniziato a mostrare i primi malesseri.

Il drammatico decesso del piccolo Nicolò Feltrin

Intorno alle 14 i genitori hanno capito che non era più il caso di aspettare. Hanno preso l’auto e sono andati d’urgenza in ospedale, ma è proprio qui circa 2 ore dopo, che il cuore del bambino ha cessato di battere.

Si è spento poco alla volta, lasciando un vuoto incolmabile nei cuore dei suoi cari. Il terriccio trovato nella bocca sembrava essere un particolare davvero banale, ma visto il tragico epilogo, probabilmente è il motivo della tragedia.

nicolò malore

La stessa Procura di Belluno ha avviato un’inchiesta sulla triste vicenda e quindi, hanno anche disposto l’autopsia sul corpo. Il pm di turno ha anche richiesto gli esami tossicologici. L’ipotesi è che abbia ingerito un fungo velenoso o un boccone di topicida.