tragedia Alessandra Arletti

Tragedia a Carpi: Alessandra Arletti travolta e uccisa a soli 20 anni

Alessandra Arletti stava facendo jogging con un suo amico, quando un suv l'ha travolta e uccisa. L'uomo è accusato di omicidio stradale

Tragedia a Carpi, in provincia di Modena. Alessandra Arletti è morta investita mentre faceva jogging. Aveva soltanto 20 anni.

Si trovava in compagnia di un suo amico nella frazione Santa Croce, quando un Suv l’ha travolta e uccisa. Purtroppo l’impatto è stato troppo violento e nessuno ha potuto fare nulla per salvarle la vita. Alessandra Arletti è morta sul colpo.

tragedia Alessandra Arletti

L’amico, invece, dopo un volo è finito in un burrone. Ha riportato diversi traumi gravi e, al momento, si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale civile di Baggiovara.

Il conducente della vettura, un uomo di circa 60 anni, è risultato negativo all’alcol test. Ora dovrà rispondere del reato di omicidio stradale. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio delle forze dell’ordine, che stanno cercando di ricostruire gli ultimi istanti di vita della 20enne e di stabilire le responsabilità dell’automobilista.

Chi conosceva Alessandra Arletti, l’ha ricordata come una ragazza timida, gentile, dolcissima e bellissima. La sorella maggiore ha pubblicato uno straziante post sui social, per salutarla un’ultima volta:

Mi hai lasciato un vuoto immenso, vola in cielo amore mio.

tragedia Alessandra Arletti

I residenti del posto hanno espresso la loro preoccupazione per la pericolosità del tratto di strada in cui la ragazza è morta. Le macchine proseguono sempre ad alta velocità, il che diventa un pericolo per i pedoni, i ciclisti e per coloro che, come Alessandra, vogliono praticare attività sportive.

tragedia Alessandra Arletti

Anche il primo cittadino, Alberto Bellelli, dopo la tragedia ha voluto esprimere la propria vicinanza e il cordoglio della comunità alla famiglia della giovane vittima. Ecco le sue parole:

Come si può definire quello che è accaduto ieri sera se non come una tragedia. Morire a 20 anni, nel pieno della vita, lascia tutti senza parole. La commozione e lo sgomento sono le sensazioni che sta esprimendo la nostra Comunità. Insieme a Lei è stato coinvolto un ragazzo di 19 anni, gravemente ferito ma sembra fuori pericolo, per questo mi auguro che si riprenda il prima possibile. Come Sindaco voglio esprimere il più profondo cordoglio alla famiglia della ragazza a nome dell’intera città, come genitore nello sgomento mi unisco al loro dolore.