Morta nel sonno Katia Spataro

Tragedia a Palermo, Katia Spataro muore nel sonno a 15 anni

È morta in modo improvviso ed inaspettato. Aveva mal di testa e si è addormentata. Katia Spataro aveva soltanto 15 anni e una vita davanti

Tragedia a Palermo, precisamente nel quartiere Sperone. Katia Spataro muore nel sonno a 15 anni.

Le cause della morte della quindicenne non sono chiare e sarà solo l’autopsia a far luce su cosa sia davvero accaduto.

Morta nel sonno Katia Spataro

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che la ragazza nel pomeriggio avesse accusato un mal di testa e si sarebbe addormentata nella cameretta del fratello. Proprio quest’ultimo, entrato nella stanza per svegliarla durante il pomeriggio, si sarebbe accorto che Katia non dava più segni di vita.

I sospetti sono che possa essere stata colpita da un malore improvviso o da un infarto, ma bisognerà attendere i risultati dell’esame autoptico per averne conferma.

Katia Spataro, una ragazza solare

Katia Spataro frequentava l’Istituto Comprensivo Statale Giuseppe di Vittorio ed era molto vicina alla parrocchia. Era una ragazza sempre allegra e piena di gioia. La notizia della sua morte ha sconvolto l’intera comunità e tutti coloro che la conoscevano e l’amavano.

Morta nel sonno Katia Spataro

Adesso bisognerà attendere l’autopsia e in seguito il suo corpo verrà riconsegnato alla famiglia, che potrà salutarla per l’ultima volta con una funzione funebre.

Sui social network sono apparse numerose foto della 15enne, accompagnate da messaggi di tanti amici che hanno voluto darle il loro ultimo addio e condividere i propri ricordi.

Morta nel sonno Katia Spataro

Una vita spezzata a soli 15 anni, senza un perché, senza che nessuno potesse prevederla. Katia aveva un mal di testa ed aveva deciso di riposarsi. Da quel sonno però non si è più svegliata e ora sarà soltanto l’autopsia a dare delle risposte alla sua famiglia, straziata da un dolore inaspettato ed insopportabile.

Vedremo cosa stabilirà l’autopsia, adesso aspettiamo che la salma venga restituita alla famiglia e pregare per lei chiedendole di darci la forza di andare avanti. Aveva da poco chiesto il battesimo. Voleva battezzarsi, diventare una cristiana. Stava bene nella nostra comunità.

Queste le parole in un’intervista al Palermo Today di padre Ugo di Marzo.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"