Uno scontro di gioco è costato la vita al giovane Cooper Gardner

Tragedia negli USA: Cooper Gardner morto a seguito di uno scontro durante una partita di baseball

Cooper Gardner aveva soltanto 16 anni: fatale per lui uno scontro fortuito con un avversario

La vicenda è arrivata nelle ultime ore direttamente dagli Stati Uniti, ma inevitabilmente ha scioccato il mondo intero. Cooper Gardner, una giovane promessa del baseball americano, è morto a seguito di uno scontro di gioco con un avversario, avvenuto durante un incontro di campionato di serie minore.

Uno scontro di gioco è costato la vita al giovane Cooper Gardner

Una giovane vita, il giocatore aveva infatti soltanto 16 anni, spezzata davvero troppo presto e in maniera completamente improvvisa.

Cooper, che come passione aveva il baseball fin da quando era solo un bambino, giocava da qualche stagione con la squadra juniores di Lansing, la cittadina in Michigan in cui viveva con la sua famiglia.

L’incidente è avvenuto durante la partita di campionato contro la St. Patrick Catholic School. Il 16enne si trovava in seconda base e stava cercando di proteggerla da giocatore avversario che voleva conquistarla. Proprio nel momento in cui ha tentato di fermarlo, i due ragazzi si sono scontrati in corsa ad alta velocità.

Con l’impatto i due sono caduti a terra e l’avversario ha involontariamente colpito Cooper con una ginocchiata in testa.

Uno scontro di gioco è costato la vita al giovane Cooper Gardner

Cooper Gardner ha perso subito i sensi ed è rimasto esanime a terra per alcuni minuti, rendendo così necessario l’intervento dei soccorsi. Soccorsi che lo hanno poi portato nell’ospedale della città.

Per i successivi sei giorni, Copper è rimasto nel reparto di terapia intensiva. Poi, quando sembrava ormai stabile, i dottori lo hanno prima spostato nel reparto di normale degenza e successivamente dimesso e rimandato a casa.

Quando sembrava riprendersi, Cooper Gardner è morto

Uno scontro di gioco è costato la vita al giovane Cooper Gardner

Qualche giorno dopo, però, sul sito creato dai genitori per raccogliere fondi per le sue cure, è arrivato l’annuncio che nessuno voleva leggere, quello della sua morte.

Stando a quanto riportato dalle cartelle cliniche del ragazzo, pare che a provocare il decesso sia stato il fortissimo trauma cerebrale e la lesione al cervello da esso causata.

La famiglia, gli amici, i compagni di scuola e tutti coloro che sono venuti a conoscenza di questa disgrazia, hanno mostrato il loro rammarico per quanto accaduto.

Costantino Vitagliano a lutto: è morto suo papà Orazio

Costantino Vitagliano a lutto: è morto suo papà Orazio

Caso Denise Pipitone: la Procura torna ad indagare sull'Hotel Ruggero II

Caso Denise Pipitone: la Procura torna ad indagare sull'Hotel Ruggero II

Quarto Grado: le ultime dichiarazioni dell'ex pm Maria Angioni

Quarto Grado: le ultime dichiarazioni dell'ex pm Maria Angioni

Piera Maggio e la rabbia contro Quarto Grado: le parole inviate a Gianluigi Nuzzi

Piera Maggio e la rabbia contro Quarto Grado: le parole inviate a Gianluigi Nuzzi

Oggi il piccolo Lorys Stival avrebbe compiuto 14 anni

Oggi il piccolo Lorys Stival avrebbe compiuto 14 anni

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Tutti devono sapere

Tutti devono sapere