romana morta

Travolta e trascinata per 30 metri da un tir: Romana Conte è morta a 51 anni

Grave incidente stradale a Genova, Romana Conte è stata investita e trascinata per diversi metri da un tir

Un gravissimo sinistro è quello avvenuto nella giornata di lunedì 7 novembre, sul lungo mare Canepa, a Genova. Una donna di 51 anni chiamata Romana Conte, che era a bordo di una moto, è stata investita da un tir e trascinata per diversi metri.

romana morta

Vista la gravità dell’accaduto i medici intervenuti non sono riusciti a fare nulla per salvare la vita. Sono dovuti anche intervenire i vigili del fuoco, per alzare i veicoli e recuperare i resti.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, i fatti sono avvenuti nel pomeriggio di lunedì 7 novembre. Precisamente sul lungo mare Canepa, all’altezza dei Magazzini del Sale, nella città di Genova.

La donna era a bordo di una moto, non è ancora chiaro se lei era alla guida o se era una passeggera. Era residente nel quartiere Albaro da ormai diversi anni.

romana morta

Quando all’improvviso, per cause ancora da chiarire dalle forze dell’ordine, un uomo di Torino alla guida del tir, l’ha investita. Prima che si rendesse conto di ciò che era successo, ha percorso circa 30 metri.

Sono stati alcuni passanti e le loro urla a fermarlo, per avvisarlo che aveva investito la donna. Tuttavia, dopo che l’ha trascinata per tutto quel tratto di strada, per lei purtroppo non c’era ormai più nulla da fare.

La dinamica del sinistro in cui Romana Conte ha perso la vita

I medici intervenuti ovviamente, non sono riusciti a fare più nulla per salvarla. Per recuperare i suoi resti da sotto all’autoarticolato, sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno dovuto alzare il mezzo.

La dinamica del sinistro è ora al vaglio delle forze dell’ordine. I poliziotti intervenuti sul posto, per prendere i rilievi del caso, hanno lavorato fino a tarda serata. Ora sono a lavoro per capire cosa è successo.

romana morta

Inoltre, hanno posto sotto sequestro il telefono del camionista per capire se stava parlando con qualcuno o se era distratto per un messaggio. Stanno anche cercando di capire da quante ore era alla guida del veicolo. Lui ha detto di non essersi reso conto di nulla, ma si è fermato dopo aver sentito le urla delle persone.