Venezia i funerali di Michele Bitca

Venezia, i funerali di Michele Bitca: il bimbo morto a 2 anni dopo aver ingerito una vite

Sono stati celebrati i funerali del piccolo Michele Bitca: i genitori hanno voluto fare un ultimo gesto d'amore

Lacrime, dolore e commozione, hanno accompagnato nell’ultimo saluto, il piccolo Michele Bitca di Zelarino, in provincia di Venezia. Nella giornata di ieri, giovedì 4 giugno sono stati celebrati i suoi funerali e in molti hanno voluto partecipare, per stare vicino ai suoi genitori. Ha lottato per cinque lunghi giorni, ma alla fine per lui non c’è stato nulla da fare.

Venezia i funerali di Michele Bitca

L’intera comunità si è stretta vicino alla famiglia, in questo momento così difficile e doloroso. Il rito funebre è stato celebrato nella chiesa ortodossa accanto all’ospedale Umberto I, a Mestre.

È stato proprio il papà Anatolie, sacerdote ortodosso e protopresbiterio del I vicariato arcivescovile, ad accompagnare la bara del piccolo, durante il funerale.

Venezia i funerali di Michele Bitca

Michele Bitca, lo scorso lunedì, mentre era nel giardino della sua abitazione, ha ingoiato una vite di metallo che si è bloccata nella sua trachea. Sono strati proprio i genitori a lanciare l’allarme, poiché aveva perso i sensi.

Sul posto è stato chiesto l’intervento tempestivo del 118, che è arrivato in pochi minuti. Il piccolo era stato colpito da un arresto cardiaco e i soccorritori, quando hanno provato ad intubarlo, hanno notato che aveva qualcosa che impediva il passaggio dell’ossigeno.

È stato proprio in quel momento, che hanno capito che aveva ingerito una vite di metallo e che era rimasta incastrata nella trachea. Grazie al massaggio cardiaco, sono riusciti a farla risalire ed a portarlo d’urgenza in ospedale.

Venezia i funerali di Michele Bitca

Subito dopo è stato trasferito al reparto di Rianimazione Pediatrica di Padova. Il bimbo ha lottato per 5 giorni e i medici, hanno cercato di fare il possibile per salvarlo. Però, la sua situazione era molto grave e nella giornata di venerdì 29 maggio, il suo cuore ha cessato di battere per sempre.

I genitori hanno deciso di voler compiere un ultimo gesto d’amore subito dopo il suo decesso.

Venezia i funerali di Michele Bitca

Hanno scelto di donare i suoi organi, per permettere di vivere ad altri bambini, che ne avevano bisogno.

Leggi anche