vittoria bagnini

Vittoria Scarpa morta a 5 anni, la risposta dei bagnini sulla loro postazione

La versione dei bagnini sulla loro presenza in spiaggia al momento della scomparsa della piccola Vittoria Scarpa

Sembra essere sempre più credibile l’ipotesi della tragica fatalità su ciò che è successo alla piccola Vittoria Scarpa, la bimba di 5 anni scomparsa e ritrovata in mare. In tanti si sono domandati come mai i bagnini e gli adulti non abbiano notato la presenza della bambina da sola, che stava per entrare in mare.

vittoria bagnini
CREDIT: FACEBOOK

In un primo momento si diceva che gli assistenti bagnanti in realtà non fossero presenti perché in pausa pranzo. Tuttavia, sono stati proprio loro in un’intervista a smentire questa possibilità.

I ragazzi in nell’intervista con il giornalista di TGR Campania, hanno raccontato la loro versione dei fatti. Hanno dichiarato:

Io ero qui, verso le 14 ho visto la signora spaventata che cercava la figlia. Abbiamo iniziato a cercarla, ma dopo un’ora e mezza la bambina ancora non si trovava.

vittoria bagnini
CREDIT: FACEBOOK

C’è sempre qualcuno che guarda, non si può abbandonare la postazione. Ancora oggi non riusciamo a spiegarci come sia potuta accadere una cosa del genere.

Le indagini per la drammatica morte della piccola Vittoria Scarpa

Al momento la stessa Procura ha avviato un’inchiesta sulla drammatica vicenda, disponendo anche l’autopsia sul corpo della bambina. L’esame verrà eseguito nelle prossime ore.

La tragedia è avvenuta lo scorso sabato 11 giugno. Precisamente al lido Risorgimento, a Torre Annunziata. Vittoria era con la madre e la sorellina di 3 mesi. Erano andate in spiaggia per passare una giornata di relax.

Tuttavia, è solo intorno alle 12, in un attimo di distrazione della mamma, che la piccola è scomparsa. Le ricerche sono andate avanti per 2 lunghe ore, ma è solo quando la capitaneria di porto ha controllato in acqua che è emersa la triste realtà.

vittoria bagnini

La bambina era vicino una boa, a circa 80 metri dalla riva, ormai priva di sensi. I sanitari hanno avviato le prime manovre di rianimazione prima sulla spiaggia e poi in ospedale, ma è proprio qui che non hanno avuto altra scelta che constatare il decesso. Vittoria ha inalato troppa acqua ed è morta.