Hurt William

William Hurt, le cause della sua morte: il cancro alla prostata

Il mondo del cinema piange la scomparsa di William Hurt, l'attore combattene da anni la lotta contro il cancro alla prostata

Nella giornata del 13 marzo 2022 è venuto a mancare William Hurt. Il celebre attore statunitense è deceduto a distanza di pochi giorni dal suo 72esimo compleanno. A darne l’annuncio è stato suo figlio attraverso un comincato. Tra le cause della sua morte c’è stato il cancro alla prostata esteso alle osse.

Il mondo del cinema piange la scomparsa di William Hurt. Il celebre attore statunitense aveva un tumore alla prostata il quale poi si è esteso fino alle ossa. Infatti, nel corso degli ultimi anni le sue condizioni di salute erano peggiorate drasticamente. L’uomo è morto pochi giorni prima di compiere 72 anni.

Hurt William

Così come comunicato dalla sua famiglia. William Hurt è morto per causa naturali. Da alcuni anni il celebre attore statunitense combatteva la lotta contro il cancro alla postata. Nel 2018 il tumore si è esteso fino alle osse peggiorando sempre più le sue condizioni di salute.

A dare l’annuncio della sua scomparsa è stato suo figlio. Tuttavia, nel comunicato non appare nessuna correlazione alla malattia di Hurt. Con queste parole la famiglia dell’attore ha voluto rendere pubblica la notizia:

È con grande tristezza che la famiglia Hurt piange la scomparsa di William Hurt, padre amato e attore premio Oscar, il 13 marzo 2022, una settimana prima del suo 72° compleanno. La famiglia chiede privacy per questo momento delicato.


A diffondere la pima notizia del suo cancro è stato il “The National Enquirer” nell’anno 2015:

Al vincitore premio Oscar, 65 anni, è stato diagnosticato e curato un cancro alla prostata tre anni fa. È in remissione, William ha lavorato per tutto il tempo e ora gode della migliore forma avuta nella sua vita.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Vincent Riverside ♠️ (@trampartclub)

William Hurt: l’attore si sottopose ad una terapia sperimentale

Nell’anno 2018, l’attore deciso di sottoporsi ad una terapia sperimentale. Si trattava di un nuovo trattamento chemioterapeutico contro il cancro grazie al quale i pazienti potevano evitare effetti collaterali come nausea e caduta dei capelli. In occasione di un’intervista lui stesso dichiarò:

Non volevo sentire la parola chemio, ho combattuto con le unghie e con i denti per cinque anni per cambiare la mia vita in modo che quella parola non mi riguardasse e poi eccola, ero davvero sconvolto.