L'acido Kojico è l'ingrediente del quale non potrete più fare a meno

Acido Kojico, l’ingrediente irrinunciabile del 2020

L'acido Kojico è l'ingrediente del quale non potrete più fare a meno

Perfetto per chi soffre di discromie, l’acido Kojico si prepara a entrare ufficialmente nella nostra beauty routine quotidiana. La promessa è quella che questo prodotto diventerà un must have del 2020.

Scopriamo proprietà, benefici e impieghi di questo acido dal potere illuminante, schiarente e riparatore.

L'acido Kojico è l'ingrediente del quale non potrete più fare a meno

L’acido Kojico, il must have del 2020

Gli acidi ormai sono entrati ufficialmente nella nostra beauty routine e più li conosciamo, più li amiamo. Un tempo invece facevano letteralmente paura, il loro utilizzo era erroneamente attribuito ad una esfoliazione selvaggia che poteva creare danni alla pelle, soprattutto alle più sensibili (anche se oggi è sconsigliato utilizzare acidi sulle pelli più delicate).

Oggi invece, la corretta conoscenza degli ingredienti ha fatto sì che prodotti come acido glicolico o acido salicilico sono entrati abitualmente nella nostra scelta di prodotti per la cura della pelle e in particolare per ottenere il tanto ricercato effetto glow per un viso luminoso e libero da ogni imperfezione.

Tra i must have del 2020 c’è il nuovo arrivato tra gli acidi, si tratta del Kojico, un prodotto dal potente potere illuminante in grado di riparare la pelle dai danni del sole e dall’iperpigmentazione.

L'acido Kojico è l'ingrediente del quale non potrete più fare a meno

L’acido Kojico, proprietà e usi

L’acido kojico, fa parte della famiglia alfaidrossiacidi (AHA) ed è derivato da particolari funghi. Agisce come soppressore della tirosina, l’enzima che aiuta l’organismo a produrre melanina e dunque impedisce il comportamento errato della melanina, pigmento della pelle che in presenza di sole aumenta la sua funzione.

Per questo, l’acido kojico viene utilizzato soprattutto in quei prodotti schiarenti per il trattamento dei danni solari come l’iperpigmentazione o più in generale per le macchie della pelle. Inoltre, l’acido kojico stimola anche il rinnovamento cellulare e oltre a impedire l’eccessiva pigmentazione, aiuta a regolarizzare quella prodotta in eccesso.

Quando non utilizzare l’acido Kojico

L’acido kojico è dunque perfetto per chi soffre di discromie, ma come tutti gli acidi è opportuno dosarne l’utilizzo per chi ha una pelle particolarmente sensibile.

In generale per tutte le persone che hanno la pelle delicata il consiglio è quello di non utilizzare acidi, piuttosto invece creme e olii idratanti per la protezione e la cura della pelle soprattutto durante il periodo invernale.

L'acido Kojico è l'ingrediente del quale non potrete più fare a meno

 

I 7 benefici del tofu

5 beauty trends della prossima estate da provare adesso

10 motivi per cui una donna acqua e sapone è irresistibile

Brucia il grasso addominale con 10 minuti al giorno

Come truccare le sopracciglia: il video

5 motivi per nuotare in gravidanza

Aloe vera per favorire la crescita dei capelli, ecco come usare il gel