Cosa fare con le uova di Pasqua

Cosa fare con le uova di Pasqua avanzate? Se non le vogliamo mangiare così, ecco tante idee per riciclarle!

Home > Cucina > Cosa fare con le uova di Pasqua

Cosa fare con le uova di Pasqua? Se siete inondati dal cioccolato delle uova pasquali dei vostri figli o vostre, sicuramente sarete già quasi stanchi di mangiarlo. E allora perché non riutilizzarlo in altri modi per poter creare tante gustose ricette? Ovviamente dolcissime!

uova di Pasqua

La prima cosa che potete fare con le uova di Pasqua è quella di… mangiarle. Ovviamente i primi giorni sarete presi dall’euforia di tutta quella gustosa cioccolata al latte o fondente, che ogni occasione sarà buona per un pezzetto di dolcezza.

Ma a lungo andare, quando la Pasqua ormai è archiviata da tempo, potreste stancarvi di quel cioccolato. Ecco che allora riciclare le uova di Pasqua potrebbe essere un’ottima scelta per evitare di sprecare tutti quei dolciumi. E magari preparare degli ottimi dolci per la colazione!

Cosa fare con le uova di Pasqua

Quando dura il cioccolato?

Il cioccolato, se conservato bene, può durare anche due anni. Il cioccolato fondente è quello che dura di più, mentre quello al latte non va consumato dopo i 12 mesi. E quello bianco dopo gli 8 mesi. Tenetelo lontano da posti umidi, troppo caldi o dove ci sono odori troppo forti. Va conservato tra i 10 e i 18 gradi, in un pensile lontano da fonti di calore e dai barattoli delle spezie.

No, il cioccolato non va conservato in frigorifero! Lo sappiamo, molti lo fanno, ma è sbagliatissimo. Il cioccolato così sta al freddo e in un posto umido. E può prendere gli odori degli altri cibi conservati!

Ricette con il cioccolato delle uova di Pasqua

Ed ecco alcune ricette per riciclare il cioccolato delle uova: