Chanel non userà più pelli esotiche

L'annuncio che rappresenta una svolta epocale!

Home > Fashion > Chanel non userà più pelli esotiche

La maison di moda francese Chanel ha appena fatto un annuncio che definire epocale è dire poco. Bruno Pavlovsky a Le Figaro ha infatti ufficializzato una scelta etica e coerente con le ultime politiche dei marchi di moda che vedono sempre più i brand impegnati in soluzioni eco friendly, cruelty free e sostenibili. La maison ha deciso che nelle sue collezioni di moda non userà mai più pelli esotiche. Da oggi in poi non vedremo più pelli di coccodrillo, pelli di squalo, pelli di serpente o di altri rettili.

chanel

Proprio recentemente in un’intervista Jean Paul Gaultier aveva annunciato che non avrebbe più usato pellicce. E prima dell’enfant terribile erano stati brand del calibro di Gucci, Giorgio ArmaniDonatella Versace a seguire l’onda del fur free, abbracciato da sempre da designer come Stella McCartney e Vivienne Westwood.

Ora è il turno di Chanel. “Il valore di prodotti di questo tipo risiede principalmente nei materiali e poco nella manodopera. D’ora in poi privilegeremo il lato creativo, il savoir faire, i dettagli e le finiture, in modo da realizzare comunque oggetti eccellenti in materie nobili, delle quali possiamo controllare completamente la provenienza“.

Il marchio ha preso questa decisione perché si è reso conto che non può più garantire la tracciabilità di queste materie prime. E non può più garantire che i suoi prodotti siano davvero etici e realizzati secondo le ultime regole sostenibili e green.

Bruno Pavlovsky ha poi aggiunto: “Di pellicce ne utilizziamo pochissime nelle nostre collezioni e in ogni caso, così come per la pelle, il nostro obiettivo è fornire prodotti certificati e tracciabili“.

Una svolta davvero epocale, soprattutto dopo gli ultimi servizi televisivi che ci hanno mostrato quanto poco etica sia la produzione globale di moda!