Malattie intestinali cane: quali sono e come sconfiggerle

Anche Fido può avere problemi di stomaco: vediamo quali sono le malattie intestinali del cane e come aiutare il nostro amico a quattro zampe

Home > Animali > Malattie intestinali cane: quali sono e come sconfiggerle

Sapevi che anche Fido può avere problemi di stomaco e intestino? E sapevi che anche per lui vale la regola della sana alimentazione? Ebbene sì, le malattie intestinali del cane sono frequenti, ma con un po’ d’attenzione possono essere prevenute.

Se invece il nostro cane ne ha già una in corso, niente paura: cerchiamo semplicemente di capire come aiutarlo a superare questo periodo e quali sono le coccole che possiamo fargli per portarlo a stare meglio.

Problemi intestinali cane

Esistono diversi tipi di problemi intestinali del cane. Escluso il parvovirus, per cui esiste un vaccino, i più comuni partono dallo stomaco. La più frequente è sicuramente la gastrite, che può essere improvvisa e occasionale o di lunga durata.malattie-intestinali-cane

La gastrite può essere causata da abitudini alimentari sbagliate che il cane ha preso per colpa nostra, da infezioni, parassiti o intolleranze. Se la gastrite acuta, Fido vomiterà e dal vomito ci accorgeremo di ciò che ha causato l’infiammazione (erba, per esempio).

I problemi intestinali del cane possono essere segnalati dalla posizione del cane, che si mantiene con il posteriore sollevato e il torace e le zampe anteriori tenute vicino al pavimento. Se Fido vomita e tiene questa posizione, portalo dal veterinario: saprà come aiutarti.

Virus intestinale cane

Se Fido ha contratto un virus intestinale, ce ne possiamo accorgere da diverse cose. Innanzitutto ci accorgeremo che è molto debole e triste e, misurandogli la temperatura, noteremo che ha anche la febbre.

malattie-intestinali-cane

I virus intestinali del cane possono essere segnalati da gonfiore addominale, mancanza di appetito, vomito, aumento della sete e tendenza alla letargia. Potrebbe inoltre avere della diarrea o essere molto stitico, e fare pipì con più frequenza (conseguenza dell’aumento della sete).

In più ci accorgeremo che Fido rifiuta categoricamente i suoi snack preferiti e che non ha voglia di giocare. Anche in questo caso è molto importante andare dal veterinario e farci dire cosa fare.

Intestino infiammato cane

Quando si parla di intestino infiammato ci riferisce in realtà a gruppi di malattie che sono classificate in maniera diversa e che presentano tutte l’infiammazione dell’intestino come sintomo principale. Le cause vere e proprie delle malattie infiammatorie intestinale sono sconosciute.

Di sicuro hanno un ruolo fondamentale le allergie alimentari, ma ci sono anche batteri o parassiti che possono proliferare all’interno dell’apparato digerente di Fido e dargli dei problemi.

L’intestino infiammato è un problema che interessa tutte le età, i sessi e le razze di cani e i sintomi sono spesso presenti per lunghi periodi: si tratta vomito, diarrea, alterazioni dell’appetito e perdita di peso.
malattie-intestinali-cane

Per ridurre i problemi legati all’infiammazione dell’intestino, i veterinari consigliano di modificare la dieta di Fido. Già questo, senza altri trattamenti, può essere efficace in alcuni casi.

Nello specifico è consigliata una dieta ipoallergenica con pappe fatte in casa come quella di riso e carote. La nuova dieta dovrebbe durare da 4 a 6 settimane. Se il problema dovesse persistere, il veterinario vi consiglierà anche un antinfiammatorio che, associato alla dieta, farà tornare Fido come nuovo.