borrelli-protezione-civile-febbre

Angelo Borrelli: addio alla conferenza stampa giornaliera delle 18:00

Coronavirus, Angelo Borrelli: "non ci sarà la conferenza stampa ogni giorno". Ecco come sarà possibile conoscere i dati.

Gli italiani sono ormai abituati alla giornaliera conferenza stampa, presieduta dal capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli e trasmessa in diretta, ogni giorno, alle ore 18:00.

angelo-borrelli-coronavirus

Il bollettino, dallo scorso 22 febbraio, non è mai mancato, ma durante l’ultima conferenza stampa, quella di ieri 17 aprile 2020, Angelo Borrelli ha comunicato che non andrà più in onda ogni giorno. Ecco quanto ha dichiarato:

“I dati sanitari di oggi ci indicano ancora una volta che si è decisamente alleggerita la pressione sulle strutture ospedaliere Questo è un dato che nelle ultime settimane si è fortunatamente consolidato. Tutto ciò ci rende consapevoli che il grande lavoro svolto negli ospedali, le misure di contenimento attuate e la collaborazione dei cittadini, hanno reso possibile il rallentamento della curva dei contagi. In questa fase dell’emergenza, abbiamo deciso quindi di rimodulare le nostre conferenze stampa. Continueremo a garantire il massimo della trasparenza sui dati e ogni giorno forniremo sul nostro sito e sui nostri social, l’aggiornamento della situazione, mentre due volte la settimana, il lunedì e il giovedì, sempre alle ore 18:00 terremo la conferenza stampa sull’emergenza coronavirus. Questi punti si affiancheranno come sapete, ai punti già programmati dal commissario Arcuri, che sono previsti il martedì e il sabato alle ore 12:00 e dell’Istituto Superiore di Sanità, il venerdì mattina alle ore 12:00″.

borrelli-protezione-civile-febbre

Con le sue parole, Angelo Borrelli ha rassicurato gli italiani, comunicando che i dati saranno comunque aggiornati ogni giorno e che la conferenza stampa andrà in onda due volte a settimana. Sul sito ufficiale della Protezione Civile e sulla pagina social, sarà possibile monitorare l’onda dei contagi e il numero dei deceduti.

commisario-borrelli

 

Di seguito, gli ultimi aggiornamenti del 17 aprile, ore 18:00:

355 nuovi positivi in più, per un totale complessivo di 106962.

Prosegue il calo della pressione sulle strutture ospedaliere: 2812 pazienti in terapia intensiva, con una diminuzione di 124 paziente rispetto a ieri. 25786 ricoverati con sintomi, con una diminuzione rispetto a ieri di 1107 pazienti.

La maggior parte dei pazienti si trovano in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi e sono complessivamente 78364.

575 nuovi deceduti, per un totale complessivo di 22745.

2563 nuovi guariti, per un totale complessivo di 42727.

Addio a Elisa Trevisano, stella del basket: aveva 34 anni ed ha lasciato un bimbo piccolo

Addio a Elisa Trevisano, stella del basket: aveva 34 anni ed ha lasciato un bimbo piccolo

Mamma si suicida insieme al figlio di un anno e mezzo: il post su Facebook prima della tragedia

Mamma si suicida insieme al figlio di un anno e mezzo: il post su Facebook prima della tragedia

Lutto nel mondo del calcio: stroncato da un tumore a soli 22 anni

Lutto nel mondo del calcio: stroncato da un tumore a soli 22 anni

Lutto nel ciclismo: è morto Giuseppe Milone, giovane promessa del team Nibali: aveva 17 anni

Lutto nel ciclismo: è morto Giuseppe Milone, giovane promessa del team Nibali: aveva 17 anni

Mamma attiva la lavatrice con il bambino dentro: il piccolo muore in ospedale

Mamma attiva la lavatrice con il bambino dentro: il piccolo muore in ospedale

L'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio ed ex garante dell'Antitrust trovato morto nella sua abitazione

L'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio ed ex garante dell'Antitrust trovato morto nella sua abitazione

Neonato morto a Palermo, ginecologhe e infermiera accusate di aver falsificato la cartella clinica

Neonato morto a Palermo, ginecologhe e infermiera accusate di aver falsificato la cartella clinica