buondì motta deficienza artificiale

Buondì Motta, lo spot che ha fatto infuriare Napoli

Buondì Motta lancia la campagna per una colazione a prova di "deficienza artificiale": l'ultimo spot, però, ha fatto infuriare Napoli

Buondì Motta fa parlare ancora di se per le sue campagne pubblicitarie irriverenti. Dopo l’asteroide che ha sterminato una famiglia e dopo gli zombie, eccoci qui a parlare di deficienza artificiale. Peccato che il nuovo spot ha fatto letteralmente infuriare tutta Napoli.

Le merendine Buondì della Motta o le ami o le odi, ma i suoi spot non passano inosservati. Sui social è di nuovo mare di polemiche per l’ultima campagna pubblicitaria. Già la serie di spot in cui una bambina diceva di volere una colazione sana e gustosa aveva fatto discutere, per la scelta di sterminare tutta la sua famiglia. In seguito anche gli zombie hanno destato perplessità: c’era chi aveva paura potessero spaventare i bambini.

Oggi si parla di deficienza artificiale, con la classica famiglia italiana a tavola per la prima colazione, insieme a Enza, un’assistente artificiale come Google Home o Amazon Echo, che parla con mamma, papà e due figli. “Buondì Motta, la colazione a prova di deficienza artificiale”. Ma non a prova di polemiche, visto che il secondo video della campagna tira in ballo i cantanti neomelodici e ha fatto infuriare Napoli.

buondì motta deficienza artificiale

Buondì Motta, la colazione a prova di deficienza artificiale episodio II

L’agenzia Connexia per Motta ha realizzato uno spot in cui l’assistente artificiale letteralmente minaccia la famiglia: “Ditemi come può una colazione essere leggera e nutriente allo stesso tempo. Oppure…musica Napoli”. Ed ecco partire un brano neomelodico tipico della tradizione musicale parteneopea.

Apriti cielo. La campagna sui social è stata accusata di razzismo, di portare avanti stereotipi duri a morire, di rappresentare Napoli solo per la sua canzone neomelodica e non per tutto il resto. Insomma, ancora una volta si parla di Buondì Motta e di polemiche per la sua pubblicità.

Ma non è che lo fanno proprio apposta? A questo punto il  dubbio è più che lecito!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

L'attrice Patty Perez è morta all'età di 57 anni

L'attrice Patty Perez è morta all'età di 57 anni

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Fuga di gas scoperta grazie al bimbo: non riusciva a dormire

Fuga di gas scoperta grazie al bimbo: non riusciva a dormire

Pomeriggio 5: Maria Angioni spiega la pista della Tunisia in diretta tv

Pomeriggio 5: Maria Angioni spiega la pista della Tunisia in diretta tv

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Montecchio Maggiore, i risultati dell'autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin

Montecchio Maggiore, i risultati dell'autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin