Grosjean che sorride

Grosjean, vivo per miracolo dopo il pauroso incidente in Formula 1: “Mi ha salvato”

L'alfiere della Haas è intervenuto sui social per tranquillizzare tutti dopo lo spaventoso schianto

Gli amanti della Formula 1 possono tirare un sospiro di sollievo: Romain Grosjean, l’alfiere francese della scuderia Haas, ieri rimasto coinvolto in un incidente drammatico durante il Gran Premio del Bahrain, sta fortunatamente bene. Il pilota ha riportato solamente alcune ustioni e nessuna frattura. Insomma, non ne è uscito completamente illeso, ma è sufficiente riguardare le immagini dello schianto per comprendere come le conseguenze potevano essere ben peggiori.

Grosjean: pericolo sventato

Grosjean esce dall'abitacolo

Il mondo delle corse, e quindi anche quello della iper competitiva Formula 1, implica sempre una percentuale di rischio. Per infilarsi il casco e sfrecciare a bordo della propria monoposto bisogna avere carattere e coraggio. Solamente così è possibile percorrere le curve alla velocità siderale di 300 km/h.

Vista la morte in faccia

Arrivano i soccorsi

La FIA, ovvero la federazione a capo del circus, ha introdotto significative novità con il passare degli anni, per ridurre quanto più i rischi. Eppure, una dose di imprevedibilità esiste.

Lo sa perfettamente Romain Grosjean, un veterano della F1, che ha sostanzialmente visto la morte in faccia. Un tragico destino al quale è scampato per un nonnulla.

Impatto da brividi

Grosjean con la mascherina

A distanza di qualche ora dall’accaduto, la Haas, team USA guidato dal team manager Gunther Steiner, ha fornito degli aggiornamenti sulle attuali condizioni del transalpino. L’impatto tra la sua Haas VF-20 e il guard-rail del circuito di Sakhir, avvenuto a 221 km/h, ha fatto venire letteralmente i brividi.

Grosjean salvato dall’Halo

Grosjean ricoverato in ospedale

Attraverso un video pubblicato su Instagram, anche se con le mani fasciate per le ustioni, Grosjean è apparso sorridente. Il classe 1986 è intervenuto per rassicurare tutti gli sportivi in ansia per lui: sta bene. Desiderava ringraziare per i numerosi messaggi di sostegno e per il provvidenziale soccorso dei medici e della FIA. Un po’ di anni fa era contrario all’Halo. Ma crede sia la cosa migliore portata in F1. Senza l’Halo – ha concluso– non sarebbe qui a parlare.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"