Pamela, la donna incinta guarita con il plasma, ospite a Pomeriggio Cinque

Pamela è stata curata con il plasma ed è guarita dal Coronavirus: ospite a Pomeriggio Cinque, racconta la sua esperienza

Si è parlato molto di lei, Pamela è una donna incinta di circa 28 anni, di San Silvestro, in provincia di Mantova, che è guarita dal Coronavirus grazie alla plasmaterapia. Il suo è stato il primo caso al mondo ed ha portato tanta speranza. La gestante è stata invitata in diretta da casa, da Barbara D’Urso, durante la trasmissione Pomeriggio Cinque.

Pamela è in attesa di sei mesi, di una femminuccia, la sua seconda figlia.

Barba D’Urso ha spiegato in diretta che la 28enne ha contratto il Coronavirus ed è stata ricoverata in gravi condizioni. Il suo racconto in prima persona:

“I primi giorni d’aprile comincio ad accusare dei dolori muscolari e ad avere la febbre. Automaticamente mi isolo in casa, perché questo virus mi ha sempre fatto tanta paura e quindi la paura di averlo preso era era tanta. Ha fatto 5-6 giorni di febbre molto alta e che non scendeva, nemmeno con la Tachipirina.

Ho avuto la fortuna di avere come medico il dottor De Donno, che per me è stato il mio angelo custode e a livello ginecologico il dottor Gianpaolo Grisolia, che insieme hanno deciso, con altri dottori, che sarebbe stato molto pericoloso per me e per la mia bimba intubarmi o comunque mettermi sotto ventilazione meccanica e quindi hanno deciso di intraprendere la strada del plasma. È una strada che qua a Mantova è già utilizzata, ma mai su una donna incinta”.

Pamela è stata sottoposta a due trasfusioni di sangue, di plasma preso da coloro che erano guariti completamente dal Coronavirus:

“Dopo la prima sacca di sangue, ho subito iniziato a stare meglio, avevo miglioramenti probabilmente a livello più clinico che fisico, perché sicuramente stavo stavo meglio a livello respiratorio ma avevo ancora tanta tosse, che mi dava tanto fastidio e la febbre non era ancora scesa. Dalla seconda sacca io sono praticamente rinata, nel senso che dopo quasi un’ora dalla trasfusione, la febbre non c’era più e la tosse non c’era praticamente più. Riuscivo a muovermi, riuscivo a mangiare, a parlare, perché non ero più in grado di fare niente di tutto questo. Mi hanno tolto anche l’ossigeno che avevo appunto nel naso, perché ormai la saturazione era era ottima e quindi da lì a un’ora dalla seconda trasfusione, io sono, noi siamo rimaste”.

Pamela ha già fatto due tamponi, tutti e due negativi : “sono ufficialmente guarita“.

Per il video della puntata, cliccare QUI.

1,12 euro per una casa

1,12 euro per una casa

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Squid Game, ansia e paura tra i genitori: bambini scoperti a giocare al "gioco del calamaro"

Squid Game, ansia e paura tra i genitori: bambini scoperti a giocare al "gioco del calamaro"

Udienza Vivina e Gioele: Daniele Mondello rompe il silenzio su Facebook

Udienza Vivina e Gioele: Daniele Mondello rompe il silenzio su Facebook

Incidente in scooter a Positano, ragazza di 17 anni muore mentre va a scuola

Incidente in scooter a Positano, ragazza di 17 anni muore mentre va a scuola

Va da Zara e viene arrestata

Va da Zara e viene arrestata

Le prime dichiarazioni di Alec Baldwin dopo l'incidente sul set di Rust

Le prime dichiarazioni di Alec Baldwin dopo l'incidente sul set di Rust