Come usare il balsamo

Come usare il balsamo per capelli nel modo giusto

Come usare il balsamo per avere capelli sempre bellissimi

Come usare il balsamo per capelli per avere una chioma morbida, lucente, a prova di carezza? Se ci tenete alla salute e alla bellezza dei vostri capelli, ecco una serie di consigli per utilizzare questo prodotto nel modo corretto, evitando gli errori più comuni.

balsamo per capelli

Il balsamo per capelli è un prodotto che deve entrare a far parte ufficialmente della nostra haircare routine. Si usa per migliorare l’aspetto, la lucentezza, la pettinabilità, la forza, l’impermeabilizzazione e anche per rendere i capelli più morbidi e belli. Inoltre, il balsamo aiuta a rendere i capelli meno crespi e a ridurre l’elettricità statica, così da non avere alcun problema tra uno shampoo e l’altro.

Il balsamo è utile per venire incontro a un’esigenza che riguarda tutti: la perdita di lipidi e di sebo che possono essere rimossi con lavaggi frequenti che sfruttano tensioattivi o shampoo. In pratica il balsamo va a “sostituirsi” alla funzione del sebo naturale, grazie alle sue proprietà e alle sue azioni. Come il sebo, il balsamo per capelli è in grado di ridurre la permeabilità all’acqua ed al vapore acqueo, impermeabilizzando parzialmente il capello. L’azione emolliente svolge un ruolo fondamentale per lubrificare i capelli e renderli più scorrevoli, evitando possibili danni alla cuticola quando si usano pettini e spazzole.

I balsami non sono tutti uguali. Si differenziano per alcuni aspetti:

  • possono essere proposti sotto forma di gel o di olio
  • si può applicare prima o dopo lo shampoo
  • può essere utilizzato su capello asciutto o su capello bagnato
  • si lascia in posa o viene rimosso poco dopo
  • ha bisogno di un risciacquo oppure no

Esistono poi i cosiddetti deep conditioner, che agiscono in profondità e più a lungo. A differenza del condizionante istantaneo, il balsamo profondo viene applicato dopo lo shampoo e rimane in posa per almeno 20 minuti.

A cosa serve il balsamo

A cosa serve

A cosa serve il balsamo per capelli? Stiamo parlando di un prodotto davvero molto diffuso e che andrebbe sempre utilizzato. L’hair care routine prevede l’utilizzo di questa emulsione, solitamente sotto forma di crema morbida e delicata, per poter nutrire in profondità i capelli, prendendosi cura di loro in profondità. Dopo lo shampoo, grazie al balsamo, potremo avere capelli morbidi, lucidi, resistenti e che sono più facilmente pettinabili.

Il balsamo aiuta anche a nutrire in profondità i capelli. Il conditioner, per usare il termine inglese che si riferisce a questo prodotto di bellezza, ha proprietà nutritive, idratanti e anche emollienti. Ovviamente in commercio ci sono diverse tipologie di balsami, da scegliere in base alle proprie esigenze, al tipo di capello, ai consigli che magari ci ha dato il parrucchiere. Esistono balsami per capelli secchi, balsami per capelli ricci e anti crespo e molti altri ancora. Possiamo scegliere balsami volumizzanti in caso di capelli sottili, balsami ideali per proteggere i capelli tinti, conditioner per definire i ricci, balsami per trattare i capelli spenti che hanno bisogno di luminosità, ma anche prodotti per dire addio all’effetto crespo, migliorare i capelli lisci e aiutare nella messa in piega.

Ovviamente bisogna scegliere il balsamo più adatto per le proprie esigenze, per poter sfruttare pienamente tutte le proprietà.

Quando usare il balsamo

Quando e come usare il balsamo

Il balsamo per capelli sarebbe indicato sempre, praticamente a ogni lavaggio dei capelli. Possono usarlo anche i bambini, anzi, è sempre consigliabile, dal momento che sono i primi a essere insofferenti a spazzole e pettine. Con il balsamo vedrete che non avranno più nodi e non ci saranno più battaglie in casa al mattino per fare in modo che possano uscire di casa con una testa a posto e disciplinata, non troppo selvaggia come al solito.

Una volta compreso qual è il balsamo più giusto, in base alle esigenze dei capelli, bisogna anche applicarlo nel mondo corretto. Molto spesso commettiamo errori banali e grossolani, che potrebbero essere evitati con un po’ di attenzione.

Come si applica il balsamo? Il conditioner va applicato sulle lunghezze e sulle punte, non sul cuoio capelluto. Infatti solo queste parti della chioma hanno bisogno di essere idratate in maniera profonda e funzionale da un prodotto pensato ad hoc. E poi il balsamo va lasciato in posa. Almeno per 5 minuti, ma leggete bene le modalità d’uso prima di andare sotto la doccia. Ci sono prodotti che hanno bisogno di più tempo. Prendiamo una rivista e godiamoci un po’ di tempo dedicato solo a noi.

Il balsamo deve essere applicato ogni volta che facciamo lo shampoo. Non è un optional, un qualcosa in più, un prodotto che possiamo evitare di comprare e utilizzare. È fondamentale inserirlo nella propria beauty routine settimanale e sfruttarne tutte le potenzialità. E se si hanno i capelli secchi, opachi o giù di tono, meglio usarlo anche due o tre volte a settimana. Come ci siamo ripromesse di mangiare sano e di seguire uno stile di vita salutare, lo stesso dobbiamo promettere alla nostra bellezza. Prenderci sempre cura di lei, con i prodotti giusti e i consigli migliori.

Il balsamo si risciacqua o no

Il balsamo si risciacqua o no?

Il balsamo deve essere risciacquato dopo la sua applicazione oppure no? Saremmo portati a pensare che non c’è bisogno di alcun risciacquo, dal momento che la stragrande maggioranza dei prodotti che abbiamo utilizzato finora non prevede questo passaggio. Ma in realtà esistono anche conditioner che prevedono un risciacquo con acqua dopo l’applicazione. Bisogna sempre leggere bene le etichette prima di usare anche il più banale dei prodotti per la cura del corpo.

Solitamente il balsamo va applicato dopo lo shampoo, sui capelli ancora bagnati. Si prende una piccola quantità di prodotto e lo si applica sulle lunghezze, massaggiando con cura. Si lascia agire per il tempo necessario. E poi si risciacqua se nelle modalità di uso è previsto anche questo passaggio. Altrimenti no, non ha bisogno di essere rimosso. I leave-in-conditioner sono quei prodotti che n on devono mai essere risciacquati, altrimenti non agirebbero in profondità come invece dovrebbero fare per nutrire e idratare la nostra chioma.

In linea di massima è sempre bene seguire le istruzioni riportate sul prodotto. O le indicazioni che ci sono state date dal nostro parrucchiere, l’esperto a cui affidarsi sempre per poter sfoggiare in ogni occasione capelli perfetti, belli da vedere e morbidi da accarezzare. Ricordandoci sempre di usarlo, qualunque sia il balsamo che abbiamo deciso di usare per prenderci cura dei nostri capelli.

Altri usi del balsamo per capelli

Altri usi del balsamo per capelli

Quando pensate a come usare il balsamo per i capelli la mente va solo alla vostra chioma? Sappiate che si può utilizzare in tanti altri modi. Magari avete acquistato un prodotto che non fa per voi, che non è adatto al tipo di capelli o che semplicemente non si applica bene o non ha una profumazione che è di vostro gradimento. Ovviamente non si butta via niente, perché il balsamo può essere usato non solo sotto la doccia dopo lo shampoo. Ma anche per altri scopi di cui magari non eravate a conoscenza.

  • Il balsamo si può usare per lavare i capi delicati che non possono essere messi in lavatrice, ma devono essere lavati a mano. In una bacinella piena d’acqua inserite una noce di balsamo, lasciate dentro i capi, sciacquate e strizzate. Saranno come nuovi.
  • Il balsamo può essere usato anche per lavare i maglioni di lana senza rovinarli.
  • Provate anche a mettere un po’ di balsamo in lavatrice, per dare una profumazione unica al vostro bucato.
  • In uno spruzzino mettete una dose piccola di balsamo e molta acqua. Vaporizzate in giro per casa per avere un profumo per ambienti davvero eccezionale.
  • I conditioner si possono usare anche per ridare l’aspetto lucido e brillante alle scarpe. Le potete lucidare con estrema facilità per farle tornare praticamente come nuove.
  • Il prodotto è utile anche per lucidare le superfici di metallo di ogni zona della casa. Applicate il balsamo e poi passate sopra un panno asciutto.
  • Il balsamo è utile anche per contrastare la ruggine.
  • Perché soffrire ogni volta quando dobbiamo togliere cerotti? Versate un po’ di balsamo sulla pelle e in pochi secondi il gioco è fatto.
  • Scarichi otturati? Versate un po’ di balsamo, attendete qualche secondo e poi aprite il rubinetto con l’acqua calda.
  • Se avete la zip di un vestito o di uno zaino o di una borsa incastrato, applicate un po’ di balsamo per risolvere il problema.
  • E se la fede non esce più dal dito o il vostro anello preferito è rimasto incastrato, altro che burro: usate il balsamo per togliere anelli che non vengono più via dalle mani.
  • Se non avete con voi il gel che usate per passare il rasoio, perché non usare il balsamo che, invece, abbiamo sempre con noi anche in viaggio?
  • Si può anche usare per rimuovere il make up quando non si hanno altri prodotti a disposizione. Non dovrete far altro che mettere un po’ di prodotto su un batuffolo di cotone e togliere il trucco dal viso, facendo attenzione al contorno occhi.
  • E non dimentichiamo che con il balsamo possiamo anche lavare i pennelli che usiamo per truccarci.

La prossima volta che vi avanza il balsamo, lo butterete ancora via? Io credo di no! Quindi se avete comprato un balsamo che non vi convince, meglio sfruttare tutte le sue potenzialità.

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

Perché devi smetterla di sognare di entrare nei pantaloni più stretti (e accettarti)

Frangia colorata: le dritte per cambiare stile e farsi notare

Olio di ricino per le ciglia: come usarlo per farle allungare

Elegante e per tutte le occasioni: perché devi rivalutare lo chignon

Sottotono della pelle, cos'è e perché dovresti sapere qual è il tuo

Le migliori postazioni trucco Ikea