Come dimagrire in gravidanza

Dimagrire in gravidanza: come fare, senza rischi

Come dimagrire in gravidanza? Niente dieta, ma alimentazione più consapevole e allenamento

Come dimagrire in gravidanza? Non bisognerebbe mai parlare di diete. Soprattutto di quelle fai date. Il ginecologo e magari un nutrizionista, invece, potrebbero dare alla futura mamma tutti i consigli utili per non prendere troppo peso e vivere bene la gravidanza.

Perdere peso in gravidanza

C’era un tempo in cui si diceva che una donna incinta dovesse mangiare per due, per se stessa e per il bambino o la bambina che portava in grembo. E questo portava molte donne a mangiare senza regolarsi, a dismisura, non collegando una corretta e sana alimentazione in gravidanza a uno sviluppo corretto del feto. Mettendo anche a rischio la propria salute.

Oggi ogni ginecologo e ogni ostetrica sin dal primo giorno in cui le donne incinte si rivolgono a loro amano ricordare che non bisogna mangiare per due in gravidanza, ma mangiare due volte meglio. Per il benessere del nascituro, che ha bisogno di tutti i nutrienti utili per il suo sviluppo, e per il benessere della donna, che in questo momento tanto splendido quanto delicato deve comunque continuare a pensare a se stessa e alla sua salute, oltre che a quella di suo figlio o di sua figlia.

Evitate le diete improvvisate.

No alla dieta fai da te, no alle diete troppo strette e ferree, no all’allenamento intenso se non si è abituate: durante tutta la vita, ma soprattutto in questo momento delicato che è la gravidanza dobbiamo ascoltare il nostro corpo e andare oltre le apparenze, le mode, le tendenze. Dobbiamo prenderci cura di noi e di un’altra vita che sta crescendo, quindi con l’alimentazione non si scherza.

Dimagrire in gravidanza, però, potrebbe essere una vera e propria necessità, per mettere al sicuro la salute della futura mamme e del nascituro. Se la donna è normopeso, dimagrire in gravidanza non ha senso. Basta mangiare bene. Diversa la situazione se la bilancia ci informa che il peso è più alto di quanto dovrebbe. Ma sarà solo il medico a consigliare un regime alimentare che eviti di prendere troppi chili in più.

Quindi il concetto è: in gravidanza è bene tenere sotto controllo i chili, senza impazzire dietro la bilancia, ovviamente. E imparando finalmente a mangiare sano e bene. Sarà il più bel regalo che possiamo fare ai nostri figli.

I rischi dell'obesità in gravidanza

I rischi dell’obesità e del sovrappeso

L’obesità e il sovrappeso sono sempre un rischio da non sottovalutare. Anzi, da affrontare il prima possibile per evitare che queste condizioni possano gravare sulle condizioni di salute di ogni persona. In gravidanza, sovrappeso e obesità sono un rischio maggiore e un pericolo da tenere in considerazione, per tutto quello che comportano per la mamma e per il bambino.

I rischi dei chili di troppo oggi sono riconosciuti e gli esperti consigliano di tenere costante il peso per evitare di incappare in problematiche che possono anche mettere in pericolo la vita di ognuno di noi. Un peso non ottimale può portare a soffrire di malattie come il diabete o l’ipertensione, ma anche di dover fare i conti con eventi acuti cardiovascolari, come l’infarto, e anche diverse tipologie di tumori.

In gravidanza le cose si complicano ulteriormente. Già il quadro sopra descritto è delicato, figuriamoci se l’obesità o i chili di troppo rispetto al proprio normopeso si presentano in gravidanza. Le conseguenze sono pesanti per la mamma e per il neonato.

Per i piccoli che portiamo in grembo i rischi sono diversi:

  • probabilità più alta di nascere con anomalie congenite
  • peso superiore ai percentili previsti nei primi anni di vita
  • nascita prematura
  • sindrome della morte in culla

Ci sono anche rischi a cui le donne in sovrappeso vanno incontro in gravidanza

Ad esempio la donna potrebbe soffrire di ipertensione o di diabete gestazionale, una condizione decisamente pericolosa durante i nove mesi di gestazione che può condurre i bambini a crescere a loro volta in una condizione di sovrappeso o di obesità. E i bambini hanno maggiori probabilità di soffrire in età adulta di sindrome metabolica o di diabete.

Inoltre è più alto il rischio di dover far nascere il bebè con parto cesareo e aumentano anche conseguenze sgradevoli post parto come l’incontinenza urinaria o le tromboembolie.

Cosa mangiare in gravidanza

Quanti chili prendere in gravidanza

Quando andiamo dal ginecologo per la prima visita dopo aver scoperto di essere rimaste incinte, magari con il test di gravidanza che si compra in farmacia, una delle primissime cose che il medico ci presenta è la bilancia. Questo perché bisogna capire da quale peso si parte, per poter calcolare quanti chili si prendono durante i nove mesi.

Aumentare di peso in gravidanza è assolutamente fisiologico.

Sono tanti i fattori che intervengono e che inevitabilmente causano un aumento del peso. E questo non ci deve assolutamente allarmare. Conoscere la situazione di partenza, però, consente al medico di tenere sotto controllo questo aumento e capire se nell’alimentazione della donna o nelle sue condizioni di salute c’è qualcosa che andrebbe indagato più a fondo.

Tendenzialmente esiste una tabella che viene usata per capire quanti chili è “normale” prendere in gravidanza. Ma poi l’ultima parola spetta sempre al medico: affidatevi a lui con fiducia.

  • Le donne obese dovrebbero prendere tra i 5 e i 9 chili.
  • Invece le donne in sovrappeso dovrebbero prendere tra i 7 e gli 11 chili.
  • Le donne normopeso dovrebbero prendere tra gli 11 e i 16 chili.
  • Infine le donne sottopeso dovrebbero prendere tra i 13 e i 18 chili.

Non sono numeri da prendere come oro colato, ma solo come punto di riferimento per poter mangiare bene in gravidanza, dando alla donna e al bambino tutti i nutrienti necessari. Seguire una dieta in gravidanza non è mai consigliato, perché potremmo privare il piccolo o la piccola di preziosi minerali e di importanti vitamine, oltre che di calorie, che gli servono per crescere forte e sano.

Come dimagrire in gravidanza

Cosa mangiare e cosa non mangiare in gravidanza

In gravidanza sappiamo che ci sono alimenti che si possono mangiare e altri che vanno evitati per non ammalarsi di malattie potenzialmente pericolose per il feto. Ci sono poi alimenti che non dovrebbero mai mancare nel piatto di una donna in dolce attesa, perché forniscono preziosi nutrienti che servono al bambino per svilupparsi correttamente, dalla prima settimana di vita in poi. Anzi, ci sono medici che, giustamente, consigliano di iniziare a mangiare in modo più sano anche prima, quando si inizia a pensare di avere un bebè. Anche se, in realtà, dovremmo sempre e comunque seguire un’alimentazione sana ed equilibrata.

In gravidanza l’alimentazione deve garantire il benessere della donna e del feto. Quindi bisognerebbe seguire dei piccoli suggerimenti.

Bisognerebbe aumentare l’assunzione di:

  • proteine
  • ferro
  • acidi grassi essenziali
  • altri preziosi nutrienti come calcio e fosforo
  • acido folico, fin da quando si inizia a progettare una gravidanza

Non bisogna saltare i pasti e non bisogna escludere nessuno dei nutrienti principali. Quindi la donna dovrebbe mangiare tanta verdura cruda o cotta (ma attenzione alla toxoplasmosi), mangiare la frutta come snack, assumere carboidrati in quantità non esagerare, prediligere i cereali integrali, evitare di usare troppo sale e dire no allo zucchero, agli alcolici e ai dolci. Carni magre e pesce sono da portare sempre sulle tavole, così come latte e derivati, per un ottimo apporto di calcio.

Evitate le merendine confezionate, le caramelle, i cioccolatini, i gelati confezionati, i cibi precotti e il cibo spazzatura. Il nostro corpo ha bisogno di alimenti sani, cotti in maniera leggera, così da essere anche più digeribili. Ha bisogno di tanta acqua, quindi non dimenticatevi di bere molto. E poi ha bisogno di movimento!

Esercizi per dimagrire in gravidanza

Esercizi per dimagrire in gravidanza

Come dimagrire in gravidanza con lo sport? L’attività fisica in gravidanza è utile per vivere bene questo periodo e per rimanere in forma, oltre che per perdere peso. Non dobbiamo diventare sportive all’improvviso, ma comunque muoversi e fare esercizi in gravidanza è perfetto sia per chi non vuole assumere troppi chili sia per chi magari ne ha già di precedenti da smaltire.

Se non avete mai fatto sport prima, iniziate con estrema calma. Basterà anche solo andare a passeggiare una o più volte al giorno: farà bene anche alla circolazione delle gambe. Mentre se già prima di rimanere incinte eravate abituate a fare molto sport, seguendo i consigli del ginecologo potrete sicuramente continuare per non perdere l’allenamento.

Esercizi per dimagrire

Sicuramente tra gli esercizi migliori per dimagrire in gravidanza senza affaticarsi troppo sono di solito consigliati il pilates e lo yoga, perché permettono movimenti lenti ma efficaci che sono ben tollerati anche in gravidanza e anche con un pancione ben evidente. Anche la piscina può essere utile. E se avete la fortuna di trovarvi al mare, fate tantissime camminate in acqua finché si può.

Il consiglio, come per la dieta, è di non improvvisarsi esperti del fitness, perché il rischio è sempre lo stesso: fare più danni che altro. Se volete ottenere benefici dallo sport in gravidanza, anche in termini di perdita di peso, meglio chiedere prima consiglio al medico che ci sta seguendo, perché lui è l’unico che conosce la nostra storia clinica. E ascoltiamo sempre il nostro corpo: cerchiamo di non strafare mai, di rallentare, di capire i segnali che l’organismo ci invia senza ignorarli come di solito facciamo. Ne va della salute non solo nostra, ricordiamolo!

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

Sintomi che il parto si avvicina

Sintomi che il parto si avvicina

Acido folico a cosa serve in gravidanza

Acido folico a cosa serve in gravidanza